A- A+
Milano

Non sono solamente i servizi di sicurezza di nazioni straniere a utilizzare i social network per reperire informazioni: lo ha scoperto a sue spese Daniele D., un ventenne incensurato che aveva partecipato a una tentata rapina ed e' stato identificato e arrestato dalla Squadra Mobile di Milano grazie a Facebook. Il 31 maggio scorso il ragazzo fa irruzione a volto scoperto nella filiale Unicredit di via Luigi Ornato, zona Niguarda, e armato di un taglierino minaccia un cliente e gli impiegati. Due complici, a volto coperto, attendono un segnale per entrare in azione ma la prontezza di un impiegato che blocca l'accesso manda a monte il colpo.

Nel modus operandi gli uomini della Squadra Mobile riconoscono un metodo sempre piu' diffuso,quello di reclutare un incensurato capace di entrare nelle banche senza bisogno di cappucci o maschere e fare da apripista agli altri rapinatori piu' esperti. Attraverso un continuo controllo di possibili sospetti e soprattutto delle loro amicizie su Facebook - un'attivita' d'indagine che gli inquirenti definiscono "abituale" - la polizia e' risalita a Daniele D. Il ventenne e' stato riconosciuto da numerosi testimoni ed e' stato arrestato per tentata rapina aggravata.

Tags:
rapina milano






A2A
A2A
i blog di affari
Mattarella e Draghi, immagine dell’Italia responsabile e pragmatica
Di Ernesto Vergani
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.