A- A+
Milano
Rapinano banca del Marocco vestiti da arabi, presi

Due uomini sono stati arrestati dai carabinieri, a Milano, dopo un tentativo di rapina alla banca del Marocco in cui hanno fatto irruzione armati di pistole e indossando abiti in stile arabo e maschere in lattice. Avevano anche colorato le mani con trucco scuro per sembrare nordafricani. Gli arrestati sono due pregiudicati di 38 e 44 anni di Quarto Oggiaro, quartiere alla periferia di Milano, un terzo complice è riuscito a sfuggire. I tre si sono presentati alla filiale di via Nazario Sauro poco prima dell'orario di chiusura prevista alle 15.30 in periodo di Ramadan. Hanno mostrato le armi ai 3 clienti e ai 4 dipendenti presenti aspettando l'apertura della cassaforte temporizzata. Intanto però è scattato l'allarme silenzioso e dopo pochi minuti i carabinieri sono arrivati all'ingresso. I banditi sono scappati da un'uscita secondaria e hanno iniziato una fuga terminata poco dopo in via Taramelli. Lungo il percorso i militari hanno trovato le maschere e le tre pistole: un revolver calibro 38 rubato a Milano nel 2014, e due Sig Sauer 7.65. Durante la fuga, nel tentativo di scavalcare un muro, un rapinatore è caduto lussandosi il braccio.

Tags:
banca marocco






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.