A- A+
Milano

Alla fine le manette sono scattate ai polsi di Luigi Francesco Sangiovanni, presentatore di televendite. I carabinieri hanno scoperto un circuito per ricettare oro e gioielli in tutta Europa, una rete basata soprattutto su diversi 'compro oro' nel Nord Italia, è stata scoperta dai carabinieri di Novara, che hanno arrestato 17 persone di nazionalità italiana, albanese e kosovara. Nel corso dell'operazione, denominata 'Gold River', i militari hanno sequestrato 16 chili di oro, quasi 3 milioni di euro in diverse valute in contanti, nonché gioielli e preziosi per ulteriori 1,3 milioni di euro.

Il gruppo criminale ricettava nei 'compro oro' i preziosi rubati in abitazioni e ville nel nord Italia, soprattutto Piemonte e Lombardia. Al centro dell'organizzazione c'era il presentatore di una nota televendita di oggetti preziosi e antiche monete su una emittente privata lombarda, Luigi Francesco Sangiovanni. L'uomo insieme con la compagna di origini venezuelane è titolare di un 'compro oro' nel centro di Milano che era il punto di snodo del mercato della ricettazione per il Nord Italia, anche grazie ai contatti che i due avevano in diversi Paesi europei, come Germania, Svizzera, Francia, Austria e Grecia.

Tags:
ricettazione oro






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.