A- A+
Milano
Rimpasto, l'uscente Bulbarelli: "Forse ho dato fastidio a qualcuno"

di Fabio Massa

Paola Bulbarelli, assessore uscente alla Casa, non vuole fare polemica dopo essere stata "vittima" del rimpasto di Roberto Maroni. Anzi, proprio per Maroni, in un'intervista ad Affaritaliani.it esprime la massima stima: "Ha creduto in me. A voler fare il rimpasto è stata Forza Italia, il mio partito". Poi ipotizza: "Ho tagliato oltre 140 poltrone. Forse questo ha dato fastidio a qualcuno..." L'INTERVISTA DI AFFARITALIANI.IT

Paola Bulbarelli, tra un po' non sarà più assessore...
Sì, mi faccia subito dire che voglio ringraziare Roberto Maroni.

Ma come, l'ha rimpastata...
Ha sempre rispettato il mio lavoro, si è fidato di me e gli dirò sempre grazie. Lo ringrazio per questo.

Delusa da Forza Italia?
Guardi, il mio presidente ha sempre detto che il rimpasto non lo voleva. E infatti i suoi assessori non li ha toccati. Cambiano solo quelli azzurri, perché lui è stato rispettoso delle parole usate. Dopodiché le logiche del partito sono queste e amen. Io non sono una politica di professione, ho sempre pensato che contasse il fare, che contasse la meritocrazia, che contasse guardare all'operato.

E quindi?
E quindi forse ho peccato d'ingenuità, affidandomi solo a questo. Per me la politica è quella che fa e il politico è quello che sta tra la gente. Quello che cerca di risolvere i problemi. Io sono mesi che cerco di fare qualcosa di utile sul tema delle case popolari, che ogni giorno è su tutte le prime pagine dei giornali.

Risultati?
Ho portato a casa una legge con la prima parte della riforma della legge 27, che ha azzerato 13 consigli di amministrazione mettendo un punto fermo sui costi della politica. Ho ridotto da 165 a 25 poltrone. Forse questo ha dato fastidio a qualcuno? Forse. Poi ho portato a casa il piano pre-Erp, che non veniva redatto dal 2009. E il 19 di dicembre avrei portato in giunta la seconda parte della legge 27.

Ora non potrà farlo più lei...
Il nuovo assessore dovrà prendere visione di tutto quello che è stato fatto. Ma Fabrizio Sala è una persona di grande vigore e non ho dubbi che il suo operato sarà assolutamente positivo. Stamattina ho incontrato tutti i dipendenti dell'assessorato nella grande sala Biagi. Ci sono stati momenti di commozione ma li ho voluti salutare tutti e li ho rassicurati che avranno un assessore con la mia stessa voglia di fare.

La Santanché attacca frontalmente la Gelmini.
E' un discorso che esula gli argomenti che ho toccato fino ad adesso. In generale le donne tra di loro provano o grandi amori o grandi odii. Io non sono né da una parte né dall'altra.

E' delusa dalla Gelmini?
Non sono delusa da nessuno. Mi è piaciuto lavorare con Roberto Maroni.

@FabioAMassa

Tags:
bulbarelli






A2A
A2A
i blog di affari
Mattarella e Draghi, immagine dell’Italia responsabile e pragmatica
Di Ernesto Vergani
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.