A- A+
Milano

 

 

Carmela Rozza

di Fabio Massa

 

Carmela Rozza è una delle "pasionarie" delle case popolari. Da sempre se ne occupa, e - pur non avendo la delega alla Casa - rimane una delle rappresentanti a Palazzo Marino degli inquilini Aler. Con un'intervista ad Affaritaliani.it attacca frontalmente il Pdl in Regione: "E' chiaro che stanno usando Aler per una battaglia politica interna, una lite tra loro. Intanto i cittadini stanno già pagando". E ancora: "Invece di pensare a quante aziende fare, analizzino perché i servizi non vengono erogati, perché ci sono i debiti e come pensano di ripianarli. Se stanno progettando un aumento degli affitti la gente non ce la farà a pagare..."

Assessore Rozza, parliamo di Aler.
Premetto che non sono l'assessore alla Casa.

Ma lei è un'esperta, segue la tematica case popolari da sempre. Che cosa ne pensa di quel che sta avvenendo in Regione? Due proposte diverse dal Pdl..
Il fatto che si attardino a ragionare sul numero di filiali e non guardino che cosa sta succedendo dentro è indicativo di come stanno gestendo la vicenda. La verità è che usano Aler come uno strumento della loro battaglia politica interna. I cittadini stanno già pagando tutto questo. Perché invece di chiacchierare non guardano a quello che c'è dentro Aler?

Che cosa c'è dentro Aler?
C'è di tutto. C'è da capire, ad esempio, perché ci sono i debiti, perché non stanno funzionando i servizi, qual è l'organizzazione interna che non produce risultati. Mancano portinerie, qualcuno se ne vuole occupare?

Sua opinione personale: meglio un'Aler unica oppure più Aler divise?
Fare corrozzoni e cambiare nomi non serve a nessuno. Io il ragionamento non lo farei partendo dal numero delle filiali ma da come snellire all'interno il carrozzone Aler. Mi piacerebbe che mi dicessero come risolvono i bilanci. Se pensano di aumentare gli affitti, con il prevedibile risultato che la gente non ce la farebbe a pagare i canoni.

Lei si è astenuta sul voto dell'affidamento ad Aler del servizio a Milano...
Io sono arrivata in ritardo, ma non per strategia. La proroga è un fatto dovuto. La prossima volta decideremo definitivamente. Non è che non l'ho votata: l'avrei votata, se fossi arrivata in tempo.

@FabioAMassa
 

Tags:
rozza pd






A2A
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.