BANNER

La Cattedrale di Milano è stata costruita in quasi sei secoli, e la sua costruzione ha coinvolto centinaia di migliaia di scultori, muratori, vetrai e artisti di ogni tipo. Ma più di tutto ha coinvolto i milanesi che hanno sostenuto la nascita di questo monumento che non ha mai smesso di stupire. Pochi sanno che il Duomo non appartiene alla Chiesa Cattolica, pur essendo la “Cathedra” dell’Arcivescovo di Milano – come la maggior parte dei luoghi di culto – né dello Stato. Secondo la tradizione è dei Milanesi ed amministrato dalla Veneranda Fabbrica del Duomo, l’antichissimo ente che si è fisicamente occupato di costruirlo ed ora procede ai complessi e “lunghi come la Fabbrica del Duomo” restauri. Questa vicinanza con il popolo, questo essere luogo di tutti e per tutti, ha fatto sì – insieme alla sua quasi unica ricchezza decorativa – che siano stati aggiunti con grande abbondanza particolari che rimandano alla vita di tutti i giorni. Guardano con attenzione le statue, i bassorilievi, le vetrate si potrà leggere aspetti interessantissimi su come si vestivano, come si comportavano ed anche come mangiavano e bevevano gli “ambrosiani” dei secoli passati. La Visita “Il Duomo è il cibo” permette di riscopre attraverso le immagini e le storie del Duomo una parte poco frequentata della storia della nostra città, di cui ci sono rimasti ricordi e tradizioni, ma che merita di essere riscoperta nella sua totalità. Se qualcuno sa che il Duomo è legato alla “leggenda” della nascita del risotto giallo, la cattedrale racconta mille altri racconti che aprono imprevisti momenti di consapevolezza sul nostro presente. In un’ora e mezza di visita intorno e nella Cattedrale i visitatori rivivranno insieme il percorso che contribuirà a portarci in maniera più consapevole all’EXPO 2015.

2013-11-29T11:47:17.607+01:002013-11-29T11:47:00+01:00truetrue1026116falsefalse87Milano/milano4130952410262013-11-29T11:47:17.67+01:0010262013-11-29T11:52:41.203+01:000/milano/santi-passi-291113false2013-11-29T11:51:36.25+01:00309524it-IT102013-11-29T11:47:00"] }
A- A+
Milano
guglie duomo milano 500
 
BANNER

La Cattedrale di Milano è stata costruita in quasi sei secoli, e la sua costruzione ha coinvolto centinaia di migliaia di scultori, muratori, vetrai e artisti di ogni tipo. Ma più di tutto ha coinvolto i milanesi che hanno sostenuto la nascita di questo monumento che non ha mai smesso di stupire. Pochi sanno che il Duomo non appartiene alla Chiesa Cattolica, pur essendo la “Cathedra” dell’Arcivescovo di Milano – come la maggior parte dei luoghi di culto – né dello Stato. Secondo la tradizione è dei Milanesi ed amministrato dalla Veneranda Fabbrica del Duomo, l’antichissimo ente che si è fisicamente occupato di costruirlo ed ora procede ai complessi e “lunghi come la Fabbrica del Duomo” restauri. Questa vicinanza con il popolo, questo essere luogo di tutti e per tutti, ha fatto sì – insieme alla sua quasi unica ricchezza decorativa – che siano stati aggiunti con grande abbondanza particolari che rimandano alla vita di tutti i giorni. Guardano con attenzione le statue, i bassorilievi, le vetrate si potrà leggere aspetti interessantissimi su come si vestivano, come si comportavano ed anche come mangiavano e bevevano gli “ambrosiani” dei secoli passati. La Visita “Il Duomo è il cibo” permette di riscopre attraverso le immagini e le storie del Duomo una parte poco frequentata della storia della nostra città, di cui ci sono rimasti ricordi e tradizioni, ma che merita di essere riscoperta nella sua totalità. Se qualcuno sa che il Duomo è legato alla “leggenda” della nascita del risotto giallo, la cattedrale racconta mille altri racconti che aprono imprevisti momenti di consapevolezza sul nostro presente. In un’ora e mezza di visita intorno e nella Cattedrale i visitatori rivivranno insieme il percorso che contribuirà a portarci in maniera più consapevole all’EXPO 2015.

Tags:
santi passi duomo







A2A
A2A
i blog di affari
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola
Passa la linea Draghi: via libera all'agenzia cyber


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.