A- A+
Milano

Un "incontro positivo". Cosi' il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, presidente della Fondazione del teatro alla Scala, giudica il faccia a faccia avuto con i sindacati del Piermarini, questa mattina, durato oltre un'ora, chiesto da mesi dalle rappresentanze per affrontare vari problemi. "Abbiamo un obiettivo comune - ha detto Pisapia lasciando il teatro - quello di far modificare in profondita' la legge valore cultura". La legge 112 "deve essere modificata per quanto riguarda alcuni teatri che hanno sempre avuto il pareggio di bilancio" ha ribadito.

Per quanto riguarda l'altra richiesta dei sindacati, e cioe' rassicurazioni sul loro contratto integrativo, il sindaco Pisapia replica facendo riferimento ai risparmi fatti dal teatro con l'ingresso del nuovo sovrintendente Alexander Pereira, che come fu annunciato lo scorso giugno, avra' uno stipendio inferiore del 25% rispetto a quello dell'attuale sovrintendente Lissner. "Ci sara' anche un significativo risparmio da parte della Scala - ha sottolineato il sindaco -, sono stati fatti tagli, una spending review reale e quindi ci sono possibilita' concrete perche' si arrivi quest'anno al pareggio di bilancio".

Tags:
scala pisapia







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.