A- A+
Milano
Sea, la Procura di Milano chiede il processo per Vito Gamberale

La procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio dell'ad di F2i, Vito Gamberale, e di altre due persone con l'ipotesi di concorso in turbativa d'asta in relazione alla vendita da parte del Comune di Milano nel dicembre 2011 del 29,75% della Sea, la societa' che gestisce gli aeroporti milanesi.

L'inchiesta della Guardia di finanza di Milano, coordinata dal procuratore aggiunto Alfredo Robledo, era nata da una telefonata del 14 luglio 2011 intercettata nell'ambito di un'indagine della procura di Firenze e trasmessa, assieme ad altri atti, a quella di Milano, nella quale l'amministratore delegato di F2i conversando con Mauro Maia, socio nel fondo per le infrastrutture, aveva parlato della possibile indizione di parte di Palazzo Marino del bando di gara e di un appalto "fatto su misura" per le esigenze del fondo. La richiesta di processo riguarda anche lo stesso Maia e un indiano, Behari Vinod Sahai, rappresentante di una societa' che aveva presentato un'offerta per l'acquisto delle quote che non fu ammessa perche' venne presentata in ritardo. Mauro Maia, socio del fondo F2i, "in concorso e previo accordo" con l'ad del fondo Vito Gamberale - si leggeva nell'avviso di chiusura delle indagini - "colludeva con Sahai Vinod Beharia, procuratore speciale della societa' indiana Srei Infrastructure Finance Ltd, perche' quest'ultima si astenesse dal concorrere alla gara ad evidenza pubblica indetta dal Comune di Milano" per l'acquisto di quasi il 30% di Sea. L'inchiesta e' stata al centro dello scontro davanti al Csm tra il procuratore capo Edmondo Bruti Liberati e il suo vice Robledo che ha accusato il suo superiore di avergliela assegnata in ritardo, compromettendo le indagini. Bruti ha ammesso di avere trattenuto il fascicolo nel suo ufficio "per una deplorevole dimenticanza"

 

Tags:
seaprocura milano







A2A
A2A
i blog di affari
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.