A- A+
Milano

 

Coordinamento provinciale Sel Milano e Gruppo Consiliare Sel Comune di Milano
Sinistra Ecologia Libertà
 
Come Sinistra Ecologia Libertà ci rivolgiamo a tutte le donne e gli uomini che in questi anni hanno contribuito a sottrarre Milano al malgoverno del centrodestra, prima, ed hanno aperto la stagione del governo arancione nella nostra città. Ci rivolgiamo alle persone, ai comitati ed alle forze politiche del centrosinistra.
Ci troviamo in un momento complesso e delicato del nostro governare Milano. Le politiche di tagli agli enti locali dei governi che si sono succeduti in questi anni pongono la nostra amministrazione di fronte a scelte difficili per poter garantire l’erogazione dei servizi fondamentali ai cittadini. La crisi economica intacca le condizioni di vita di molti milanesi.
La sciagurata decisione del governo delle larghe intese rispetto all’IMU è un altro duro attacco alle possibilità di spesa e di programmazione dei nostri comuni. Si colpiscono proprio i comuni che nell'attuale quadro istituzionale e politico rappresentano il riferimento più prossimo e ricettivo rispetto ai bisogni dei cittadini. Non mettere i comuni nella condizione di approvare i bilanci preventivi in tempi ragionevoli mette in grave difficoltà il livello istituzionale che, più di tutti gli altri, ha un rapporto immediato e diretto con in cittadini.
Il sindaco Pisapia e l’assessore Balzani hanno con determinazione aperto un tavolo di confronto con il governo nazionale chiedendo certezze sulle risorse disponibili e, almeno, che il nostro comune non fosse penalizzato ulteriormente rispetto ai comuni di pari fascia demografica.
Questo impegno ha prodotto un risultato e Milano dovrebbe ricevere almeno una parte delle risorse sottratte, ci troviamo comunque nella necessità di approvare un bilancio che richiederà molti sacrifici ai cittadini.
Sappiamo di doverlo fare e condividiamo l’approccio determinato e coraggioso della giunta. Pensiamo parimenti che insieme possiamo porci alcuni obiettivi politici da perseguire:
1. la manovra contabile predisposta dalla giunta può essere migliorata rimodulando l'intervento sull'addizionale irpef nella direzione di una maggiore equità e di tutela dei redditi più bassi e una maggior attenzione alle problematiche del welfare;
2.ottenere dai parlamentari milanesi e lombardi l'impegno a non votare manovre o leggi di stabilità che possano prevedere ulteriori tagli ai comuni;
3.il centrosinistra milanese lanci una campagna nazionale che metta al centro il superamento delle politiche di austerità che così come sono concepite strozzano i comuni e impediscono politiche di sviluppo.
In una fase così difficile pensiamo sia il tempo di anteporre uno sforzo solidale e collettivo ai bisogni di visibilità mediatica e di posizionamento nel dibattito pubblico.
E' il momento dell'impegno a proseguire gli sforzi per cambiare il paese. Sappiamo che Giuliano sarà pronto a guidarci in questo sforzo. Proponiamo quindi a tutti voi di incontrarci in un grande appuntamento milanese per confrontarci e discutere sul presente e sul futuro della nostra città. Milano può essere esempio per tutto il paese. Da Milano può e deve ripartire il centrosinistra che vince e che governa.
 
Tags:
sel pisapia equità







A2A
A2A
i blog di affari
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.