A- A+
Milano

 

guido roberto vitale

L'ARTICOLO DI AFFARI  DEL 19 DICEMBRE 2011

"A "parlare" è l'archivio dell'ex sindaco di Milano, che ebbe a scambiarsi proprio con Vitale tutta una serie di lettere (che Affari ha potuto visionare) che chiariscono un punto fondamentale: i "sospetti" sulla perizia erano emersi immediatamente dopo l'acquisto delle quote. Il 26 gennaio 2006 Guido Roberto Vitale prende carta e penna e scrive: "Caro Dottor Albertini, leggo con sorpresa sui giornali le Sue dichiarazioni sul ruolo che la Vitale&Associati avrebbe avuto nella vicenda Milano-Serravalle. LEGGI TUTTO

Alla fine, la perizia di Vitale è entrata nell'inchiesta su Serravalle. Affari ne aveva scritto il 19 dicembre 2011, ricordando che l'ex sindaco Albertini, oggi candidato alla presidenza della Regione Lombardia, aveva sollevato molti dubbi su quella consulenza che valutava come congruo il prezzo d'acquisto delle azioni della società autostradale da parte dell'allora presidente della Provincia Filippo Penati.

L'ultima notizia, rivelata dal Tg di La7, arriva direttamente dal faldone del "Sistema Sesto": la perizia di Vitale sarebbe arrivata otto giorni prima dell'acquisto della Provincia di Milano e venne consegnanta alla giunta di Filippo Penati solo dopo che l'operazione era stata perfezionata. Insomma, il dubbio è che la perizia sia stata retrodatata. Che è la stessa cosa che scrive Albertini, pur nel suo stile elegante, nel suo carteggio con lo stesso Vitale. Leggere (anzi, ri-leggere) per credere.

Al di là del problema della data, rimane il punto della congruità. E pure su questo, qualcosa da dire ci sarebbe. Perché non esiste solo la perizia di Vitale, sul tavolo. Ma anche quella di Mario Cattaneo e di Gabriele Villa, due professori della Cattolica che nel 2006 vennero incaricati dalla Procura di Milano (dove stazionava il fascicolo) di valutare la congruità del costo del pacchetto acquistato da Penati. Che cosa dicono i due periti? In un documento di quasi 200 pagine viene precisato che "è ragionevole affermare che le condizioni di acquisto appaiono economicamente sostenibili. Gli elementi disponibili consentono di concludere che il prezzo al quale Asam ha effettuato l'acquisto del 15 per cento del pacchetto azionario della Milano Serravalle può considerarsi congruo".

Tags:
vitale






A2A
A2A
i blog di affari
Il federalismo per salvare la democrazia italiana
Di Ernesto Vergani
AIUTI PER I VOLONTARI, AUDIT ENERGIA, DONATORI SANGUE, INCENDI
Boschiero Cinzia
PENSIONI INTEGRATIVE EUROPEE, WELFARE, FONDI PER SCUOLA E MIGRANTI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.