A- A+
Milano

Usura ed estorsioni ad imprenditori in crisi e rapine in casa e in banca: queste le accuse rivolte ai membri di una banda smantellata dai carabinieri di Bergamo. Per tutta la giornata di ieri i militari hanno battuto a tappeto con unita' cinofile e un elicottero la zona dell'Alto Sebino effettuando tre arresti nei confronti di altrettanti pregiudicati bergamaschi e quindici perquisizioni. Una lunga indagine risalente al 2011 ha permesso di ricostruire le modalita' con cui il gruppo si riforniva di armi, utilizzate poi per le rapine.

In particolare le armi furono usate in una rapina in villa (ai danni di una donna incinta, ad Albino il 2 dicembre 2010) o per colpire istituti di credito (tra cui la "Banca di Koper" a Capodistria il 16 ago 2011, dove in un conflitto a fuoco venne ferito un poliziotto sloveno). Con il denaro delle rapine avevano poi creato un'attivita' di strozzinaggio ai danni di imprenditori bergamaschi in difficolta' economiche per la crisi. Gli arrestati sono tre, cui si aggiungono altri due in carcere in Slovenia e un latitante, Giambattista Zambetti, 56 anni di Spinone. Nel corso delle perquisizioni sono stati trovati due candelotti di esplosivo, vari assegni bancari e documentazione contabile, monili in oro ed alcuni orologi Rolex di dubbia provenienza. I dettagli dell'operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terra' alle 10 alla Procura della Repubblica di Bergamo.

Tags:
smantellati







A2A
A2A
i blog di affari
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.