A- A+
Soccer Girls
Uno storico derby femminile con l’ex Ganz

Uno storico derby femminile con l’ex Ganz

Il primo derby milanese nella storia del calcio femminile non si giocherà a San Siro, ma è comunque molto sentito. Disputarlo al Meazza sarebbe stato un modo eccezionale di sostenere la crescita del movimento, così come lo è stato lo Juventus-Fiorentina giocato la scorsa stagione allo Stadium e, più recentemente, il Boca-River disputato alla Bombonera. Purtroppo le esigenze di manutenzione del campo hanno spinto per spostarlo a Sesto San Giovanni.

L’atmosfera di San Siro avrebbe garantito grandi emozioni per tutti e in particolare per Maurizio Ganz, tecnico delle rossonere che da calciatore ha animato lo stadio prima con la maglia dell’Inter e poi con quella del Milan.

Seppure siano molti i giocatori che sono passati da una sponda all’altra del Naviglio, il trasferimento di Ganz suscitò un certo clamore. In forza all’Inter dal 1995 al 1997, l’attaccante friulano aveva totalizzato 68 partite e 26 gol, compresi i 10 che gli avevapermesso di laurearsi capocannoniere della Coppa Uefa 1996/97, persa in finale contro lo Schalke proprio a San Siro.

Sette mesi dopo, il clamoroso passaggio all’Inter, in cambio di 1,5 miliardi più il riscatto di Francesco Moriero, che già l’estate precedente era arrivato dai “cugini” in comproprietà. A sua volta, Moriero rappresentava una contropartita per l’Inter, che pur avendo in mano un preaccordo con Andrè Cruz lasciò campo libero al Milan.

Alchimie di calciomercato che piacciono più ai dirigenti che ai tifosi, costretti a tifare per gli ex rivali e a temere chi fino a poco tempo prima era considerato un beniamino. E il caso di Maurizio Ganz è stato uno dei più “caldi”, anche perché pochi giorni dopo il suo cambio di casacca ha segnato all’Inter, nel derby di Coppa Italia finito con un pesantissimo 5-0 a favore del Milan.

Una traumatica conferma del coretto “El segna semper lu”, che i tifosi nerazzurri avevano riprodotto anche su uno striscione sempre presente in Curva Nord. Ganz ci ha messo del suo con una esultanza sfrenata, ben poco gradita ai suoi ex tifosi. Rievocando l’episodio in un’intervista a calciomercato.com, ha spiegato: “Dovevo presentarmi bene al Milan. Ci fu il derby, riuscii a segnare ed esultai molto. Come, però, feci quando vestivo la maglia nerazzurra contro il Milan: segnai di testa e provocai il rigore che segnò Ronaldo, questo fa comodo scordarlo troppo in fretta”. 

La sua decisione di lasciare l’Inter era legata al poco spazio a spazio a disposizione, in un attacco che già annoverava Ronaldo, Recoba, Zamorano, Branca e Kanu. Richiesto da Lecce e Milan, Ganz scelse di rimanere a Milano, dove poi vinse lo Scudetto con Zaccheroni, oltretutto segnando quattro gol decisivi. In una logica “win-win”, anche l’Inter fece un’affare“Io inizialmente ho faticato nel Milan di Capello, mentre Moriero disputò una stagione fantastica e visse un Mondiale da protagonista. Quindi ritengo che in quello scambio ci abbiano guadagnato i nerazzurri”. 

Oggi che Ganz fa l’allenatore, il panorama è molto diverso. Tra le calciatrici, l’unica ex è l’interista Lisa Alborghetti, che lo scorso anno giocava nel Milan. E già nella scorsa stagione le due squadre si sono affrontate per un derby di Coppa Italia risultato molto acceso: nonostante l’Inter militasse in Serie B, ha reso la vita difficile alle cugine rossonere passando in vantaggio, anche se alla fine il Milan ha vinto 5-3 e si è qualificato per i quarti di finale.

Questo primo derby della Serie A beneficia dell’attenzione aggiuntiva dovuta alla sosta del campionato maschile, ma anche alla voglia di rivalsa dei tifosi rossonerazzurri. Se l’Inter di Conte è reduce dalla dolorosa sconfitta di San Siro contro la Juve, a Giampaolo non è bastato battere il Genoa per salvare il suo posto alla guida del Milan. E i rossoneri lo hanno rimpiazzato con l’ex interista Pioli, scelta che per diversi motivi ha fatto storcere il naso ai tifosi. Perché a Milano il derby dura tutto l’anno.

Alle ragazze il compito di risollevare gli entusiasmi sopiti. In bocca al lupo!

soccergirlsmagazine@gmail.com

Inter-Milan si gioca domenica 13, alle ore 15.00, allo stadio Breda di Sesto San Giovanni. Biglietti in vendita a 5 euro su inter.it. La partita sarà trasmessa in diretta da Sky.

 

Commenti
    Tags:
    soccer girlderby calcio femminile
    Regione Lombardia Video News
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Mio marito controlla tutti i soldi. Come reagire alla violenza economica?
    di Avv. Marzia Coppola*
    Just Cavalli Milano: è tempo di Brunch, perché il pomeriggio è la nuova notte!
    Francesca Lovatelli Caetani
    Lo Statuto dell’Organizzazione delle Nazioni Unite compie 75 anni
    Paolo Brambilla - Trendiest


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.