A- A+
Milano

Quasi 3,5 milioni di persone ogni anno, che si fermano in media 2 notti e che spendono al giorno poco più di 350 euro: non solo per fare affari, ma anche per cenare, per fare shopping e per visitare i luoghi della cultura milanese. E' questo l'identikit del turismo business a Milano (incluso il turismo congressuale e legato alla fiera). Il fatturato generato è di 2,5 miliardi di euro, una cifra in grado di mantenere in media oltre 80 mila lavoratori a Milano. D'altra parte, al businessman straniero fermarsi a Milano per fare affari conviene. Se consideriamo la fascia più alta del turismo d'affari, con 491,5 euro giornalieri Milano si posiziona nel 2012 al 15° posto tra le grandi metropoli mondiali per il costo di un viaggio di affari di livello internazionale (era al 19° posto nel 2011). Più cara Roma che precede Milano con un costo giornaliero di 601 euro che la posiziona al 5° posto (era all'11° nel 2011). Emerge da un'elaborazione della Camera di commercio di Milano attraverso il Lab MiM su dati provenienti da statistiche internazionali relative al 2012 in occasione dei Primi Stati Generali del Marketing Territoriale.Rispetto alla media registrata dalle 51 principali città al mondo di business, viaggiare a Milano costa poco più della media (contro città come Francoforte Honk Kong che costano quasi il doppio), ma rispetto allo scorso anno i prezzi nel capoluogo lombardo si riducono del 4%. La città più cara per fare business nel 2012 è invece Francoforte (costo giornaliero: 805 euro), che scavalca quest'anno Hong Kong (719 euro) e Mosca (631 euro). Se consideriamo le singole categorie di spesa, a fare bene alle tasche di chi viaggia per affari a Milano è soprattutto il costo per un pranzo per una persona: con poco meno di 23 euro, è al 46° posto su 51 città, la metà del prezzo medio (-49,4%).

Tags:
sorpresa milano






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.