A- A+
Milano
Spacciavano a scuola a Brescia: arrestati sette studenti

Decine di perquisizioni e l'esecuzione di provvedimenti cautelari sono in corso nel Bresciano per un giro di spaccio di stupefacenti nelle scuole. La Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Brescia ha disposto il provvedimento cautelare nei confronti di sette studenti, sei dei quali minorenni, ritenuti responsabili di un articolato traffico di di hashish e marijuana in una scuola della Valcamonica e presso altri istituti scolastici del Bresciano. L'operazione è stata svolta dai carabinieri.

L'indagine, da quanto si è appreso, è iniziata nell'aprile 2013 a seguito del malore accusato da uno studente durante le lezioni proprio dopo l'assunzione di sostanze stupefacenti, ed è stata condotta con la collaborazione dei vertici dell'istituto. Durante le indagini, sono già state arrestate altre 4 persone (di cui 2 minorenni) e sono stati denunciati in stato di libertà altri 13 ragazzi. Sequestrati oltre 2,5 chili di marijuana, quasi mezzo chilo di hashish e diverse dosi di cocaina.

Tags:
brescia spaccio scuola







A2A
A2A
i blog di affari
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.