Storie legali

a cura di Studio Legale Lexellent - www.lexellent.it

A- A+
Storie legali
Agente in esclusiva, monomandatario, regime ordinario: di che cosa parliamo?

 (Avv. Gagliano)

Il signor Gigioni svolge da tanti anni l’attività di agente di commercio  che esercita nelle zone del Veneto e del Friuli  Venezia Giulia in forza di un contratto che richiama l’applicazione delle regole generali del contratto di agenzia.

Nel  giro delle sue visite  di  quel lunedì pomeriggio  il signor Gigioni si recava  presso la rosticceria “Il Golosone”  di Verona per proporre al suo titolare signor Rossi l’acquisto di una fornitura  di salsicce Slurp.

Mentre si trovava  nella rosticceria  il signor Gigioni si accorgeva e che la saracinesca del negozio era praticamente divelta  e proponeva allora al signor Rossi  di acquistare una saracinesca nuova con tanto di messa in opera. 

Il signor Rossi rimaneva sconcertato da questa proposta e il giorno dopo chiamava gli uffici della Slurp per lamentarsi della poca professionalità del signor Gigioni, il quel proponeva l’acquisto  sia di salsicce che di saracinesche.

Questa vicenda rappresenta l’equivoco  di fondo in cui spesso si cade circa i limiti e le modalità di svolgimento dell’attività di agente.

L’elemento originario e naturale dell’attività che lega il proponente e l’agente è il diritto reciproco di esclusiva (caratterizzante ma non inderogabile). 

E più specificatamente  la figura dell’agente, in mancanza di specifica o di clausole derogatorie al regime ordinario, è quella di agente in esclusiva ma plurimandatario.

Ma cosa significa ? 

In pratica l’agente può assumere diversi incarichi a condizione che  i prodotto e/o servizi da promuovere non siano riconducibili a settori merceologici in concorrenza fra di loro in un determinato territorio. Nel mentre il preponente non può avvalersi di altri agenti per la promozione dei suoi prodotti e/o servizi nel territorio assegnato all’Agente.   

Dunque  il signor Gigioni può essere agente in esclusiva  per Slurp nel settore del commercio di carni  nelle regioni del Veneto e Friuli Venezia Giulia e contemporaneamente egli potrà svolgere attività di agente nel medesimo territorio  per altri preponenti che svolgono attività diversa e comunque non in concorrenza con quella della società Splurp ( ad esempio la vendita di saracinesche).

E se vorrà il signor Gigioni potrà svolgere attività di agente  del settore del commercio delle carni in Toscana o in Puglia  o comunque in altre zone diverse da quelle ove esercita l’attività di agente per Slurp o di vendita di saracinesche in Liguria e Val d’Aosta .

Le parti contrattuali, possono concordare un vincolo più o meno stretto dei loro rapporti.

Si può partire dal conferimento di un mandato di agenzia in esclusiva con l’ulteriore vincolo di non poter assumere altri incarichi anche non in concorrenza per il territorio assegnato ( più o meno esteso) ed in questo caso si parla di agente in esclusiva monomandatario, fino a concordare un rapporto libero da reciproci  rapporti di esclusiva nel quale l’agente si troverà ad operare in concorrenza  con altri agenti e con il suo stesso proponente.

Insomma un rapporto ricco di possibilità nell’ambito del quale il signor Gigioni non ha infranto alcuna regola. 

 

Commenti
    Tags:
    agentecommercioesclusivamonomandatario
    i blog di affari
    Green Pass, il lasciapassare per i sudditi del capitalismo terapeutico
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    IniziAMO la scuola. PuliAMO il mare
    Dem su ius soli e Zan. Ma Prodi ora corregge Letta


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.