A- A+
Milano
Strumenti musicali progettati da Leonardo da Vinci in mostra a Milano
Copyright by Leonardo3 - www.leonardo3.net

Il Centro studi Leonardo3 (L3), presenta il frutto di un costante e appassionato impegno nello studio degli scritti e dei disegni leonardeschi. Dopo la Claviviola e il Can(n)one Musicale, altri tre strumenti musicali inventati dal poliedrico genio di Leonardo da Vinci vengono introdotti nel percorso della mostra 
L’introduzione nel percorso di visita delle tre riproduzioni fisiche e delle stazioni interattive dedicate agli strumenti conferma la volontà degli organizzatori di caratterizzare l’esposizione Leonardo3 - 

I curatori Mario Taddei ed Edoardo Zanon dall’inaugurazione della mostra hanno approfondito il lavoro di ricerca e studio del materiale leonardesco presentando periodicamente nuove riproduzioni di macchinari e postazioni interattive con ricostruzioni 3D e materiali consultabili, che rendono ancora più ricco e completo il percorso.

Gli studi relativi alla Piva continua, all’Organo continuo e ai Flauti glissati, contenuti nel Codice Madrid e nel Codice Atlantico, sono incastonati all’interno di fogli contenenti materiali disparati e, come
spesso accade, si fermano allo stadio di veloci schizzi e appunti da sviluppare.

Lo studio e la sperimentazione dei pochi elementi tecnici lasciati dal geniale inventore è stato lungo e ha comportato, in alcuni casi, l’introduzione di piccole modifiche strutturali che permettessero il funzionamento del prototipo leonardesco. 

Dopo lunghi studi e produzione di prototipi preliminari, la costruzione del modello finale è
stata affidata a esperti liutai, il che ha permesso di realizzare degli strumenti funzionanti. In questi progetti Leonardo modifica strumenti musicali già esistenti per migliorarne il suono, l’utilizzo o per permettere al musicista esecuzioni (di brani) rese impossibili dalle caratteristiche intrinseche dello strumento, come per esempio cantare suonando contemporaneamente uno strumento a fiato. Un’altra caratteristica che unisce questi prototipi è il principio del suono continuo, reso possibile da un ininterrotto passaggio d’aria nello strumento, e la volontà di imitare la voce umana con strumenti musicali, i Flauti glissati che consentissero di passare da una nota all’altra in modo continuo senza intervalli di tonalità.

Dopo cinquecento anni dagli studi del genio toscano, questi inediti strumenti musicali trovano finalmente una realizzazione perfettamente funzionate, che va a integrare e completare il percorso della
mostra. 

Un’operazione che mira a rendere più evidenti le multiformi ed eterogenee capacità di Leonardo da Vinci, la cui figura viene spesso semplificata a quella di grande ingegnere e artista, dimenticando molti altri campi di conoscenza ai quali si è applicato, come la musica.

Leonardo3 – Il Mondo di Leonardo
Piazza della Scala - Ingresso Galleria Vittorio Emanuele II
1 marzo 2013 – 31 ottobre 2015
Tutti i giorni dalle 10 alle 23 compresi festivi

Tags:
leonardo-milano-mostra-strumenti-musica







A2A
A2A
i blog di affari
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.