A- A+
Milano

 

 

palazzo della regione lomba

di Fabio Massa

 

Tempo di nomine in Regione Lombardia e al Comune di Milano. Non solo Metropolitane Milanesi e Sea, per le quali ci sono elenchi pubblici già ben definiti (e pure due favoriti, Pietro Modiano per la società aeroportuale e Giovanni Valotti per MM), ma anche la Triennale, dove il presidente Carlo De Albertis è scaduto. E già si è parlato di Stefano Boeri tra i pretendenti. C'è però chi, in Comune, fa notare che esiste incompatibilità tra ex assessori e cariche nelle aziende pubbliche. Un "problema", questo dell'incompatibilità, che è presente anche per la Regione Lombardia, dove sono in tanti a cercare uno strapuntino negato però dalla legge. Si era scritto ad esempio dell'ex assessore Buscemi alle Ferrovie Nord. O della voglia di Gianni Rossoni di rientrare, dopo la fine della giunta Formigoni.

Intanto ci sono novità nel settore della comunicazione e del giornalismo, dalle parti della Regione. Recentemente è stata nominata direttore generale della comunicazione Patrizia Carrarini, ideatrice della campagna "La Lombardia in testa". Fedelissima di Roberto Maroni, sarà chiamata a gestire un settore chiave e a "declinare lo spot della campagna elettorale vincitrice in un'ottica più istituzionale", riferiscono fonti di Affari. Altre novità all'orizzonte riguarderanno Lombardia Notizie, dove sono in scadenza tutti i contratti di redattore ordinario, tra i quali anche quello di Filippo Poletti, l'uomo-twitter di Roberto Formigoni. C'è incertezza sulla loro riconferma. Probabilmente la Lega Nord vorrà inserire un uomo in più in quota Carroccio, che si occupi solo del presidente. Quasi sicuramente i laici vorranno un inserimento ai danni dei ciellini. Pare che Alberto Cavalli, assessore al commercio di area laica, si stia muovendo in questo senso. Rumors di corridoio riferiscono in un primo tempo di un interessamento per la professionalità del giornalista di Brescia Oggi Beppe Spatola, che però avrebbe declinato l'invito.

Altra partita di fondamentale interesse è quella del Corecom. Il Corecom è l'organismo di controllo, di governo e garanzia sul sistema delle comunicazioni in ambito regionale. Attualmente è presieduto da Fabio Minoli Rota, già ideatore del sistema dei Club di Forza Italia. Per il rinnovo, le "quote" vedranno tre membri di appannaggio della maggioranza e due della minoranza. Alla maggioranza toccherà anche il presidente. Se il numero uno sarà della Lega, due componenti saranno del Pdl. Viceversa, se il numero uno sarà del Pdl, due saranno della Lega Nord. Chi sono i "papabili"? Secondo rumors raccolti da Affari il Pdl potrebbe puntare su Federica Zanella, già oggi nel board del Corecom. La Lega Nord avrebbe invece due nomi di peso: da una parte la Molteni e dall'altra Walter Bianchi (in quota Caparini), già al centro di una polemica, un anno fa, legata ai contributi erogati dal ministero. Il principale potere del Corecom, infatti, è di stilare la classifica per l'erogazione dei fondi (quantificabili in circa 80 milioni) alle televisioni locali. E sulla lista 2013 ci furono molte polemiche proprio per una vicenda riguardante Rete 55 e Più Valli Tv. Ormai manca poco alle nomine, tra poco si saprà la verità.

@FabioAMassa

Tags:
nomine regione corecom






A2A
A2A
i blog di affari
Il federalismo per salvare la democrazia italiana
Di Ernesto Vergani
AIUTI PER I VOLONTARI, AUDIT ENERGIA, DONATORI SANGUE, INCENDI
Boschiero Cinzia
PENSIONI INTEGRATIVE EUROPEE, WELFARE, FONDI PER SCUOLA E MIGRANTI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.