A- A+
Milano

"Non solo delinquenza dilagante, clandestini e anarchici occupanti, tasse all'infinito e inarrestabile degrado: ora anche i surmolotti negli uffici comunali. Sì perchá già da prima delle feste natalizie, in alcuni uffici dello stabile di Via Pirelli 39, hanno fatto la loro apparizione anche i famigerati rosicanti che nessuna remora hanno avuto nel lasciare le loro tracce in alcuni cassetti di scrivania dei dipendenti comunali. Come sorpresa mattutina, come tonico corroborante d'inizio lavoro, ecco presentarsi nella loro magnificenza gli escrementi dei luridi topi. Ma quel che più lascia esterrefatti è il silenzio che avvolge l'evento nonché il totale disinteresse nel trovare una soluzione. Infatti, nonostante più chiamate a chi di competenza, nessuna risposta ná tantomeno alcun intervento è stato posto in essere per eliminare il disgustoso inconveniente. Che Pisapia abbia voluto estendere il paterno "vogliamoci bene" anche agli zoonotici sorci? Beh, pare proprio di så. Attendiamo dal sindaco soluzioni a breve onde evitare spiacevoli proliferazioni. Pisapia non rammenta il celebre film dei primi anni settanta "Willard e i topi? Gli consigliamo una rapida scorsa. Caro Pisapia, vogliamo permettere ai lavoratori del Comune di Milano di poter svolgere le proprie mansioni in locali salubri e in condizioni civili?". È quanto afferma Luca Lepore, consigliere comunale del Carroccio a Palazzo Marino.

Tags:
topi lega
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.