A- A+
Milano

Lo stato delle risorse finanziarie regionali destinate al Tpl; il nuovo regolamento tariffario in vista della prossima introduzione della bigliettazione elettronica; l'aggiornamento relativo allo stato di avanzamento della costituzione delle Agenzie del Tpl. Questi, in sintesi, i temi al centro del Tavolo per il Trasporto pubblico locale presieduto, nella serata di ieri, dall'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Maurizio Del Tenno. "In un momento in cui tutte le Regioni tagliano gli investimenti - ha spiegato Del Tenno - la Regione Lombardia continuerà a garantire anche nel 2014 le risorse storiche destinate al Tpl. Si tratta di oltre 1,2 miliardi di euro, di cui 400 milioni di risorse proprie. E' un segnale importante di attenzione nei confronti dei tanti pendolari che ogni giorno utilizzano i mezzi pubblici per muoversi nel territorio lombardo, anche se non è stato facile riuscire a garantire tali fondi soprattutto a fronte del crescente taglio da parte del Governo nei trasferimenti". Regione Lombardia si è quindi impegnata a mantenere anche per il 2014 la stessa entità dei trasferimenti a Enti locali e aziende, senza tagli alle risorse. In bilancio sono stati stanziati 18 milioni di euro per un nuovo bando per il rinnovo parco autobus, anche in vista di Expo 2015. Previsti anche 35 milioni di euro per la diffusione della bigliettazione elettronica e per le tecnologie innovative "A breve verrà portato in Giunta - ha continuato Del Tenno -, per poi iniziare l'iter in Consiglio, il nuovo regolamento tariffario, passaggio obbligato per la realizzazione dell'integrazione tariffaria anche attraverso il sistema di bigliettazione elettronica e per consentire alle future Agenzie Tpl di razionalizzare le reti di trasporto. A oggi, infatti, in Lombardia vi è una grande frammentazione, con la presenza di oltre 65 sistemi tariffari, che necessitano di una regolamentazione unica".

Il nuovo regolamento, illustrato durante la Conferenza, prevede la creazione di 5 sistemi tariffari obbligatori, uno per ogni Agenzia, dove si integrano i sistemi urbani, interurbani e ferroviari. In tali sistemi, il regolamento prevede meccanismi volti a riequilibrare le tariffe tra urbano e interurbano. Il regolamento prevede un sistema tariffario chilometrico unico e integrato per gomma e ferro per i collegamenti di breve-medio raggio tra Agenzie (oggi esistono tariffe separate) e la conferma dell'integrazione regionale 'Io viaggio ovunque in Lombardia' per gli spostamenti su tutto il territorio regionale. Il Testo disciplina, inoltre, le categorie di beneficiari delle agevolazioni regionali (oggi circa 70.000 titolari di Carta Regionale dei Trasporti), definisce regole comuni per le tariffe ragazzi e per l'applicazione delle sanzioni. Del Tenno ha poi aggiornato la Conferenza sulla modifica alla Legge 6 approvata dal Consiglio regionale, su proposta proprio dell'assessore, che ha prorogato i termini previsti dalla legge per la costituzione delle Agenzie, stabilendo delle nuove tempistiche, sia per la creazione delle agenzie di bacino che per l'espletamento delle gare. "La modifica si è resa necessaria, poichá vi sono numerosi contratti di servizio in scadenza entro la fine dell'anno - ha spiegato -. Avendo la necessità di garantire la continuità del servizio, abbiamo ritenuto opportuno modificare le scadenza indicate dalla legge per la costituzione delle agenzie, per riuscire coså a garantire omogeneità nel rinnovo dei contratti". In particolare è stato definito che gli Enti locali debbano provvedere alla costituzione delle Agenzie per il trasporto pubblico locale entro il 31 marzo 2014 (e non entro la fine del mese di ottobre). In seguito, le Agenzie dovranno procedere all'approvazione dei programmi di bacino e all'espletamento delle procedure di affidamento dei servizi di Trasporto pubblico locale entro il 31 dicembre 2014. "Abbiamo fatto la nostra parte, ora mi aspetto che gli Enti e le Istituzioni che devono completare l'iter delle Agenzie dimostrino senso di responsabilità. In caso contrario - ha concluso Del Tenno - Regione Lombardia dovrà provvedere al commissariamento. La legge nazionale, infatti, prevede che, qualora non si portassero a termine le procedure nei tempi stabiliti, venga trattenuto a Regione Lombardia il 10 per cento dei trasferimenti. Non possiamo permetterci di ledere l'interesse di tutti per negligenze o ritardi di pochi".

Tags:
del tenno trasporti







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.