A- A+
Milano
prostituzione

Era stato ritrovato cadavere nella sua auto il 21 giugno del 2012 in via Bisnati, alla periferia di Milano, ma all'inizio delle indagini nessun elemento sembrava indicare che si trattasse di omicidio. Dopo quasi un anno di indagini i carabinieri hanno arrestato Lushi Gejsi, una prostituta albanese ventiduenne che secondo i carabinieri ha ucciso Salvatore Cercabene, 49 anni, al culmine di un gioco erotico. Il cadavere, rinvenuto seminudo e con la maglietta a brandelli, non presentava segni di strangolamento ma dall'autopsia e' emerso che e' morto per "asfissia meccanica", e non per un banale infarto come era sembrato in un primo momento.

Le prime tracce di Gejsi sono emerse grazie a una telecamera della zona: la ragazza, completamente nuda, stava fuggendo portando con se' quello che poi e' risultato essere uno dei cellulari del morto. Nei giorni successivi gli investigatori guidati dal tenente Alessandro De Venezia hanno identificato la donna, che si prostituiva lungo viale Enrico Fermi, hanno ottenuto un campione del suoDNA e sono riusciti a collocarla sulla scena del delitto. A settembre Lushi ammette di aver consumato un rapporto con Cercabene e racconta di averlo lasciato addormentato in auto, poi rientra in Albania, dove grazie alle leggi locali riesce a cambiare nome e passaporto. Ritornata in Italia con una nuova identita', la ragazza e' stata rintracciata e sottoposta al fermo disposto dal Pm Alessandra Cecchetti. Dalle ultime dichiarazioni agli inquirenti Lushi Gejsi racconta di avere abbandonato l'auto in stato di shock e di non ricordare quanto accaduto. La ragazza sara' interrogata oggi.
 

Tags:
milanoprostituzione







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.