A- A+
Milano
sara valmaggi consigliera r

di Fabio Massa

"Maurizio Martina non si deve dimettere". E' un appello preciso e senza zone d'ombra, quello che l'ex vicepresidente del consiglio regionale lombardo, Sara Valmaggi, rieletta al Pirellone, avanza al numero uno del partito che dovrà affrontare una direzione molto tesa sulla sconfitta di Ambrosoli. "Ci sarà un congresso: prima di cambiare le persone bisogna fare una riflessione politica sui motivi della sconfitta". Poi, sulla vicenda del nuovo capogruppo: "Saranno gli eletti a dover scegliere"

Consigliere Valmaggi, andiamo subito a bomba. Martina si deve dimettere?
Io penso che di fronte al risultato elettorale non basta dire "cambiamo gli uomini e le donne". Credo sia necessario darci una fase di riflessione rispetto agli obiettivi che siamo riusciti a raggiungere.

Quindi?
Quindi Martina non si deve dimettere adesso. Occorre prima una riflessione politica e un congresso. Il cambio di classe dirigente deve essere legato a un congresso. Dico no alle dimissioni di Martina. Aspettiamo il congresso. Non si può ricondurre tutto al cambio di una persona.

L'altra partita aperta è quella sui ruoli: capogruppo in consiglio in primis.
Domani abbiamo la prima riunione del gruppo. Credo però che sarà prima di tutto una occasione per conoscerci, viste le new entries. Credo che come è sempre stato fatto, i ruoli dovranno essere decisi all'interno delle dinamiche del gruppo. Previa ovviamente una riflessione sul modo nel quale vogliamo fare opposizione.

Come succede in Comune?
Esattamente nella stessa maniera.

Torniamo a Martina: Borghetti e Rosati si dicono a disposizione per ruoli di vertice.
Continuo a pensare che prima delle disponibilità degli uomini e delle donne c'è da capire di che cosa ha bisogno il Pd lombardo. Un Pd che ha avuto un buon risultato ma che ha perso la sfida. Abbiamo avuto un successo nelle aree metropolitane e nelle città, ma non riusciamo ad essere assonanti al sentimento delle tante Lombardie. Occorre riflettere su questo adesso, non correre avanti con le candidature prima di confrontarci.

@FabioAMassa

Tags:
pd valmaggi







A2A
A2A
i blog di affari
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento
Solidarietà ai bielorussi contro Lukashenko, ultimo dittatore d’Europa
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.