Viaggio nella Fondazione Quercioli, la padrona di casa del Pd. Intervista e bilanci

L'INTERVISTA

Fabrizio Vangelista è il tesoriere del Pd metropolitano. Ed era, fino a poco tempo fa, nel consiglio della Fondazione Quercioli. Ad Affaritaliani.it rivela: "Ho dato le dimissioni per non confondere gli incarichi di tesoriere e di consigliere. Il problema degli affitti? E' reale. I circoli sono in subbuglio, ma il Pd non può accampare nessun diritto sulla Fondazione..." LEGGI TUTTO

di Fabio Massa

"C'è un dialogo aperto con i circoli". Franco Cazzaniga lo riassume così, nel suo ufficio, parlando con Affaritaliani.it quel disagio latente, quel brusio di contestazione di sottofondo che pervade il Partito Democratico di Milano e Provincia, di Monza e Provincia. Perché i circoli rumoreggiano? Questione di soldi. Una questione che Franco Cazzaniga può spiegare bene. Perché l'ex tesoriere dei Ds di Milano è stato scelto - con nomina vitalizia - a capo della Fondazione Elio Quercioli. Che cosa è la Fondazione Quercioli? Di fatto, la cassaforte di tutti i beni, di tutta la storia di quel partito che fu Pci, poi Pds, poi Ds e che oggi è - di fatto - il padrone di casa di gran parte dei circoli di Milano e Monza.

"Quando a Roma decisero di fondare il Pd stabilirono di non dargli una dote - ricorda ad Affaritaliani.it Cazzaniga - e quindi alla fondazione Quercioli venne attribuito il compito di preservare una storia e di gestire tutti i beni immobili del partito disciolto". O meglio, disciolto ma non troppo. Perché i Ds dovrebbero "morire" ufficialmente entro l'anno corrente. Ovunque. Salvo - ma non è detto - che a Milano, dove c'è ancora in pendenza una quisquilia burocratica che potrebbe tirarla per le lunghe.

Quindi, l'aumento dell'affitto. "Abbiamo sempre inteso gli affitti per i circoli non come un'operazione di mercato, ma quasi alla stregua di comodati d'uso. Pensi che il prezzo era di 9 euro a metro quadro in media. Insomma, per 100 metri quadri, 900 euro al mese. Adesso, per una questione di sostenibilità economica, vorremmo passare a 18 euro al metro quadro. Altrimenti come li chiudiamo i bilanci?". Ecco, appunto, i bilanci. Affaritaliani.it può dare il dettaglio del bilancio chiuso al 31 dicembre 2011, l'ultimo disponibile, della Fondazione. Dentro, nero su bianco, tutti i conti del padrone di casa del Pd. A illustrarlo, lo stesso Cazzaniga: "Abbiamo partecipazioni per 3 milioni e 218mila euro. Un attivo circolante di 99mila euro, disponibilità liquide tra cassa e banca di 20mila euro circa. Tra le uscite, un patrimonio di gestione di 185mila euro e 103mila euro di debiti entro i 12 mesi". Cazzaniga ci tiene a chiarire le attività della Quercioli. "Abbiamo fatto una mostra intitolata Avanti Popolo (211mila euro di spesa a consuntivo), abbiamo portato avanti un percorso formativo per gli amministratori, stiamo raccogliendo tutti i documenti sulla storia della sinistra italiana". Sul resto del bilancio c'è ben poco: 4mila euro spesi per l'acquisto di uno spazio alla Festa del Pd (l'ex Festa dell'Unità), 160 euro (!) per contributi da sostenitori e da adesioni, 455 euro (!) di rimborso del 5 per mille. Un po' povero, il padrone di casa? Assolutamente no. "E' indubbio che la gran parte del valore della Fondazione sta nella sua partecipazione nella Immobiliare Risorgimento Srl: 3218987 euro - spiega Cazzaniga - Immobili che danno spazio a 72 sezioni del Partito Democratico, a 2 sezioni di Rifondazione Comunista, a 3 sezioni di Sel, a 8 sedi dell'arci, a 12 circoli di area e affitta infine 25 locali ad attività commerciali a prezzo di mercato. Il resto, 6 locazioni, sono invece vuote perché necessitano di pesanti interventi di manutenzione o per altri motivi". Chi amministra tutto questo? Il cda della Risorgimento, composto dallo stesso Franco Cazzaniga, da Eros Plati e da Marco Coloretti. Chi nomina il cda della Risorgimento? Il consiglio di indirizzo della Quercioli, composto dal presidente Franco Cazzaniga, da Roberto Camagni, da Massimo Cingolani, da Ettore Martinelli, da Ignazio Ravasi, da Gaetano Tosi, Carlo Farina, Daniela Guidotti e da Laura Adelia Pesaro. Perché a vita? Cazzaniga allarga le braccia: "Io sono stato scelto, non le saprei dire. Forse perché mi occupai dei conti dei Ds come tesoriere. Comunque la mia nomina all'interno della Risorgimento risponde alla logica che ci deve essere una rappresentanza della fondazione".

Intanto, nei circoli, si va avanti a discutere. Raddoppio dell'affitto ma con canoni rinnovabili in 6 anni più 6. "Se ci fosse un manager - spiega Cazzaniga - e se questa Fondazione non fosse al servizio del partito, i prezzi sarebbero ben altri". Ma i militanti rumoreggiano. Come in tutti gli altri partiti, se è vero che - per fare un esempio - Igor Iezzi, segretario della Lega Nord a Milano ha dichiarato ad Affaritaliani.it di aver avviato un piano di razionalizzazione delle sedi perché "così non ce la si fa". Me era prima del caso Belsito. Chissà se sarà cambiato qualcosa.


 


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

In evidenza

Ascolti, Isola dei Famosi top Harry Potter batte Floris

I sondaggi di

Secondo te, chi ha maggiori possibilità di sconfiggere Matteo Renzi alle prossime elezioni politiche?

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it