A- A+
Milano
Vigile contro automobilista: gestacci e insulti. Arrestato a Milano

L'uomo è finito oggi ai domiciliari con le accuse di violenza privata, ingiuria e minacce perchá per anni si sarebbe accanito in modo non certo professionale contro una donna che spesso parcheggiava in divieto di sosta davanti alla scuola della figlia in via Emilio De Marchi.

La richiesta di arresto del procuratore aggiunto di Milano Nicola Cerrato e del pubblico ministero Tiziana Siciliano arriva all'esito delle indagini condotte dagli agenti della polizia locale a cui la presunta vittima si è rivolta nell'autunno scorso ed è stata accolta dal giudice per le indagini preliminari Maria Cristina Mannocci. Tuttavia una prima inchiesta nata nel 2011 da una prima denuncia per lesioni era stata poi archiviata.

La nuova indagine è partita da un'altra denuncia dopo che, lo scorso 24 settembre, la donna andata a prendere la figlia, ha trovato prima una nuova multa sulla macchina e poco più in là il solito vigile senza divisa che le mostrava il dito medio. Si è allontanata in macchina, ma lui l'ha seguita in bicicletta, finché la donna spaventata è entrata in un'autofficina insieme alla bambina, mentre il vigile le gridava "brutta p...., brutta t....", "Io non ho paura di nessuno, te la farò pagare". È seguita la nuova denuncia e il giorno successivo, "circostanza singolare" scrive lo stesso gip nell'ordinanza, la donna ha trovato le ruote della sua auto tagliate e il cofano rigato.

Secondo Mannocci, il vigile arrestato è una "persona con seri problemi di relazione con le persone che a torto o a ragione gli si contrappongono". Il dato emerge dai vari richiami e provvedimenti disciplinari subiti per liti con altri automobilisti, dalla condanna per calunnia risalente all'8 maggio 2009 per un diverbio avuto con un uomo durante un controllo di routine in strada e dal trasferimento a Milano da Agrate Brianza dove lavorava per le "difficoltà relazionali" e la "scarsa propensione all'incarico assegnatogli".

Tags:
vigile automobilista







A2A
A2A
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.