A- A+
Milano

Quasi il 70% dei medici di Milano ha sospettato una situazione di maltrattamento sui bambini ma nella meta' dei casi non lo ha segnalato ritenendo di non avere prove sufficienti, ma anche per paura delle reazioni della famiglia o per ignoranza sulle procedure di denuncia. E' quanto emerge dal convegno in corso stamani alla Clinica Mangiagalli sul tema organizzato da Terr del Hommes e Sbam.

Degli oltre 1100 medici interpellati, 259 hanno risposto al questionario relativo al riconoscimento dei maltrattamenti sui bambini, il cui responso ha reso necessario, secondo gli organizzatori, l'istituzione di un corso di formazione a scadenza annuale. Tra le proposte emerse guardando il quadro di "non preparazione" dei medici di Milano, c'e' anche la distribuzione di un modulo standard di segnalazione e di un vadevecum per la corretta gestione dei casi di maltrattamento da mettere "nella tasca dal camice" di tutti i medici, pediatri o di base che siano.

Oltre 300 reati contro di maltrattamento di minori in 12 mesi, nel 2011, dato destinato ad essere superato nel 2012 dove nel primo semestre se ne sono contati 196. A questi dati "allarmanti" forniti dal Tribunale di Milano, Terre des Hommes, durante il convegno sul "Maltrattamento sui bambini", stamani alla Clinica Mangiagalli, ha aggiunto numeri che fotografano gli abusi e i casi di trascuratezza dei bambini in citta'.

Su 318 casi segnalati dai medici che hanno dato la disponibilita' a rispondere in merito, 137 riguardano femmine, vittime soprattutto di abuso sessuale: 49 casi su 69. La maggior parte dei minori maltrattati ha origini italiani, 159 contro gli 80 stranieri tra cui la patologia delle cure (ipercura, discuria,...) e' molto meno preponderante rispetto a quanto accade nella frazione italiana.

Anche lo sportello Sbam (sportello bambino e adolescente maltrattato) con i dati aggiornati al 2012 ha confermato la tendenza: dei 115 casi di abuso sessuale riscontrati, solo 7 riguardano maschi, e solo di eta' minore ai 6 anni, tutte le altre vittima sono bambine, soprattutto dagli 11 ai 15 anni (45), e dai 16 ai 18 (31) ma le 23 minori di 6 anni sono un dato fortemente preoccupante. La fascia dai 7 ai 10 anni ha solo 9 casi segnalati. Per quanto riguarda i casi di maltrattamento "arrivati all'orecchio" dello sportello Sbam, si ha una parita' tra maschi e femmine ed una distribuzione omogenea nelle varie fasi di crescita dagli 0 ai 18 anni.

Tags:
violenza bimbi







A2A
A2A
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.