A- A+
Moda
Accademia italiana passa sotto il controllo del gruppo francese AD Education

AD Education, network francese con sede a Parigi, acquisisce il 100% di Accademia Italiana Arte Moda Design. Il fondatore della storica scuola, Vincenzo Giubba, affiancherà Kevin Guenegan nei prossimi programmi di ampliamento e sviluppo delle attività delle sedi di Firenze e di Roma.

Il gruppo francese che fa capo al dottor Kevin Guenegan, specializzato nella formazione di alto livello nei settori lusso, design, patrimonio, gemmologia, profumo, comunicazione e digitale, sbarca a Firenze e a Roma grazie all’acquisizione, firmata nei giorni scorsi, della più antica scuola di moda e design fondata a Firenze nel 1984 dall’architetto Vincenzo Giubba, la prima in Toscana a proporsi a livello universitario e poi ad ottenere il riconoscimento ministeriale della laurea.

L’accordo, nel segno della continuità, prevede che a dirigere la scuola rimanga l’architetto Vincenzo Giubba, mentre si profilano nuovi progetti di espansione dell’offerta formativa per le due sedi a Firenze e a Roma anche con nuovi spazi destinati alla didattica.

Vincenzo Giubba, già presidente di Accademia Italiana dichiara: “Dopo 34 anni sono orgoglioso di cedere il mio istituto che nel corso dei decenni ha ospitato i grandi maestri della moda, del design, della fotografia e della grafica, a un prestigioso network come AD Education, grazie al quale confidando su nuove energie la scuola potrà mettere a segno nuovi obiettivi formativi sia a Firenze sia a Roma”.

Intanto dal prossimo anno accademico, al via nel mese di ottobre, partiranno i bienni specialistici, che prepareranno per il titolo accademico di secondo livello, equipollente alla laurea magistrale.

AD Education, con oltre 80 milioni di fatturato annui, 11.300 studenti, 10 scuole, 32 campus (26 in Francia, 4 in Italia, 2 in Spagna) ha sede a Parigi dove Kevin Guenegan, partendo dall’acquisizione della scuola di proprietà della sua famiglia, Ecole de Condé, ha negli anni messo su un gruppo di altissimo livello, un network internazionale.

La nuova acquisizione ribadisce l’interesse che suscita l’Italia per la formazione nel campo dell’arte applicata: in questo caso si tratta di moda, design, grafica, fotografia.

Il gruppo AD Education è già presente in Italia grazie alla partnership con IAAD di Torino e Bologna, scuole di formazione specializzate nel design.  Advisor della cessione Equity Factory, tramite il socio Stefano Marsilii con lo Studio Collu di Firenze; per gli aspetti legali, avvocati Luca Bencini, Francesco Di Luciano e Massimo Lascialfari, mentre AD Education è stata assistita da BDO per gli aspetti di Financial due diligence e da Gowling WLG (Avvocati Patrick Mousset e Mathias Briatta) e da GOP - Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners, per gli aspetti societari e contrattualistici (avvocati Raimondo Premonte e Donato Romano).

Commenti
    Tags:
    accademia italianagruppo francesead educationaccademia italiana di artemoda e designdesignarti applicatearchitetto vincenzo giubbanetwork franceseparigiartemodafondatorescuolavincenzo giubbakevin gueneganfirenzeroma
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati

    Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.