A- A+
Moda
Firenze, rivive il teatro di Stenterello con il progetto di Accademia Italiana

Parte a Firenze il progetto di riqualificazione, realizzato dello studio Re-Design dell’architetto Vincenzo Giubba (Presidente di Accademia Italiana Arte Moda Design), dell’edificio di via Borgo Ognissanti che dal 1880 accoglie la Chiesa Battista e nel quale il commediografo Luigi Del Buono, fondatore con un manipolo di amici dell’Accademia dei Solleciti, inventò la famosa maschera di Stenterello. Anche se in questi anni la Chiesa Battista non ha mai abbandonato l’attività concertistica e culturale, il nuovo progetto  riaccenderà l’originaria vocazione interpretata in modo innovativo, creando un punto di riferimento a livello cittadino, dove cultura, musica, teatro, ma anche tradizioni gastronomiche diverse possano trovare uno spazio di incontro e confronto. Il nuovo allestimento e l’acustica saranno realizzati dagli studenti del corso di Design, con la supervisione degli architetti Vincenzo Giubba,  Andrea Nannetti e del designer Filippo Pernisco. Nella realizzazione del progetto verranno coinvolti vari sponsor: al momento hanno aderito all’iniziativa “Santafiora” per i rivestimenti in pietra, mentre l’illuminazione, totalmente riprogettata, renderà l’ambiente più suggestivo e sarà realizzata dall’azienda fiorentina “Banci”. “E’ un progetto interreligioso – spiega Giubba – nel quale stanno lavorando studenti cattolici, musulmani e protestanti. Questo a riprova che può esistere una spiritualità trasversale nell’interesse dell’arte e della cultura, in una visione di convivenza pacifica”. Sulle pareti della chiesa, una teoria di foto dedicate a Martin Luther King, il più famoso pastore battista, premio Nobel per la pace. La forma dell’edificio è chiaramente quella di un teatro, e anche l’altare, rialzato, ricalca scenograficamente l’antico proscenio. “Al piano superiore – racconta il pastore Carmine Bianchi, fino a qualche mese fa abbiamo ospitato ex carcerati nell’ambito di un progetto di reintegro sociale e durante l’anno, accogliendo rifugiati politici, ci riuniamo intorno al desco”. Prima di diventare Chiesa, infatti, questo edificio venne fondato come luogo di rappresentazione teatrale dall’Accademia dei Solleciti, costituita da sette cittadini riuniti in società nel 1778. Questo teatro vanta un primato di tutto rilievo: è qui che, nel 1791, venne rappresentato per la prima volta in Italia l’Amleto di Shakespeare. Fatto anch’esso piuttosto curioso, se si pensa che il Teatro di Ognissanti era famoso più che altro per le rappresentazioni di commedie popolari particolarmente sboccate, che avevano per protagonista la famosa maschera di Stenterello come si evince dalla lapide apposta dal Comune a lato del portone di ingresso. In aprile i primi risultati progettuali, frutto dell’attività interdisciplinare, verranno presentati alla II edizione della conferenza “Religioni e Design” (Palazzina Reale di Piazza Santa Maria Novella) in occasione della mostra di design di fine anno accademico, quest’anno patrocinata dall’Ordine degli Architetti.

Vanno avanti i progetti di Accademia Italiana nell’anno accademico 2019-2020.  Come ogni anno, nell’ambito del corso di fotografia d’interni coordinato dal professor Lorenzo Michelini, Accademia Italiana sceglie una location speciale dove svolgere le lezioni di fotografia d’interni. Dopo alcuni significativi angoli della città, quest’anno è stato scelto l’Ostello Tasso. Gli studenti hanno prodotto una carrellata d’immagini destinate ad essere raccolte e impaginate da loro stessi in una rivista. Accademia Italiana ha poi riconfermato la collaborazione con la maison Vivienne Westwood. Anche lo scorso settembre, in occasione della settimana della moda parigina, un gruppo di studenti di fashion design ha fatto parte del team organizzativo della sfilata principale del brand. Un’ intera settimana trascorsa all’interno dell’atelier parigino della maison durante la quale i ragazzi hanno partecipato in prima persona a tutte le fasi di preparazione del fashion show della collezione Vivienne Westwood & Andreas Kronthaler. In occasione della 70° edizione del Montecatini Short Film Festival, festival internazionale dedicato al cortometraggio, lo scorso ottobre, tre studenti del corso di laurea in Fotografia e Nuovi Media sono stati protagonisti del lancio del progetto “Heritage”. L’iniziativa, ideata dalla direzione creativa del festival, proponeva il racconto di una Montecatini inedita, vista attraverso gli scatti di giovani talenti della fotografia. Le immagini scattate hanno dato vita a una mostra, all’interno degli spazi del Palazzo Comunale di Montecatini. Nel mese di ottobre ha preso il via il Banci Lighting Design Contest, un’iniziativa pensata da Accademia Italiana insieme alla direzione commerciale e creativa dello storico marchio di illuminazione fiorentino, che ha coinvolto gli studenti del corso di laurea in Interior e Product Design delle sedi di Firenze e Roma. L’azienda ha voluto sfidare gli allievi chiedendo loro di rivisitare in chiave contemporanea le forme classiche tipiche del brand, con oggetti moderni, tuttavia in qualche modo fedeli agli stilemi delle collezioni principali.  L’ultima edizione di Pitti Uomo ha visto nove studenti di fotografia protagonisti del contest lanciato da Toma Italian Brands, il gruppo tessile pugliese produttore di marchi Havana&Co,  Alessandro Dell’Acqua e Ungaro. Nei giorni dell’evento, i giovani fotografi sono stati chiamati in Fortezza, per realizzare una serie di scatti alle nuove collezioni presentate dal gruppo. L’iniziativa, che ha lo scopo di promuovere e sostenere i giovani talenti della fotografia, ha premiato Francesco Bianchini. Accademia Italiana sarà tra i partner della prossima edizione del Festival delle Scoperte, a Firenze dal 20 al 22 marzo.  L’evento avrà come tema principale il tempo, analizzato in ogni sua forma o sfaccettatura. Accademia Italiana organizzerà un incontro, sabato 21 marzo, dedicato al Tempo della Moda, al quale interverranno importanti ospiti, ciascuno chiamato a raccontare la propria esperienza di tempo in un campo vastissimo e assai variegato com’è appunto la moda.  E’ stata siglata una collaborazione con Kentstrapper, leader nella stampa 3D e nella produzione di stampanti. A metà febbraio, lo staff dell’azienda sarà in Accademia in occasione di un evento rivolto agli studenti del corso di design, per la presentazione dei loro macchinari e delle più recenti tecniche di stampa 3D. Occasione per realizzare prototipi e piccoli complementi che potranno essere esposti durante la mostra di fine anno accademico in programma ad aprile. Insieme all’azienda orafa aretina Gold Art 348, titolare del brand Tavanti Jewels, Accademia italiana organizzerà un contest che tra febbraio e marzo coinvolgerà gli studenti del corso di laurea in design del gioiello e in fashion design.  Per i primi, il compito di proporre una nuova collezione di gioielli seguendo il mood board pensato dall’azienda, lo stesso che seguiranno gli studenti del corso di moda per realizzare il bozzetto dell’abito che sarà indossato dalla testimonial della campagna pubblicitaria del brand, ambientata all’interno di alcuni dei maggiori teatri italiani.

Commenti
    Tags:
    firenzeteatro stenterellomascheraprogettoaccademia italianachiesa battistaluigi del buonoarchitettovincenzo giubbaaccademia dei sollecitiborgo ognissantidesigndesignermartin luther kingnobelshakespeareamletoostello tassovivienne westwoodmontecatinipitti uomokentstrapper
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes: una coppia di artisti messicani trasformano una Classe G

    Mercedes: una coppia di artisti messicani trasformano una Classe G


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.