A- A+
Moda

 

 

Per l'autunno 2013 LACOSTE L!VE collabora con la rinomata casa giapponese di produzione manga Tezuka Productions per creare l'esclusiva sneaker Astro Boy, che completa la capsule collection di polo e t-shirt ispirate al mondo del leggendario fumetto di Osamu Tezuka. La sneaker da collezione sarà disponibile da settembre in selezionatissimi punti vendita di tutto il mondo. In Italia saranno vendute in esclusiva da Penelope.

Osamu Tezuka (Novembre 3, 1928 - Febbraio 9, 1989) è un fumettista, artista manga, disegnatore di animazioni, produttore, attivista e dottore (che tuttavia non ha mai praticato come tale) giapponese, conosciuto soprattutto  come il creatore di Astro Boy, Jungle Emperor Leo (Kimba il leone bianco) e Black Jack. La sua ricca produzione, le tecniche pionieristiche e l'innovativa ridefinizione di generi gli hanno fatto guadagnare il soprannome di "Re del Manga": Osamu Tezuka è considerato l'equivalente giapponese di Walt Disney, figura di riferimento e di ispirazione durante i suoi anni di formazione.

A partire dalla morte del fondatore, Tezuka Productions ha allargato l'eredità e la distribuzione dei manga che produce, affidando inoltre nel 1999 al designer Hiroaki Ohya il lancio di 'Astroboy by Ohya', un'espressione inedita del messaggio del mondo di Osamu Tezuka attraverso la moda. Tezuka Productions ha nuovamente scelto la creatività di Hiroaki Ohya per realizzare la collaborazione con LACOSTE L!VE.

Ohya-san ha scelto le sue scene preferite dal manga originale di Astro Boy per stamparle sulla sneaker LACOSTE L!VE Broadwick, una scarpa di ispirazione vintage che ha di recente ottenuto grande successo come reazione minimalista rispetto al trend del technical running. Il modello Broadwick è contraddistinto da un design perfetto da abbinare agli iconici disegni del manga di Tezuka.

Astro Boy
Astro Boy è un manga di fantascienza con protagonista un robot umanoide di nome Atom, descritto come un ragazzo dalla forza miracolosa. La storia è ambientata in una società futura nel 21 ° secolo. Il Dr. Tenma, Direttore Generale del Ministero della Scienza del Giappone, e il suo team creano un robot il 7 aprile del 2003, facendo pieno uso delle tecnologie state-of-the-art. Il Dr. Tenma ha perso il suo unico figlio Tobio in un incidente d'auto, così decide di fare un robot che assomigli a Tobio. Il dottor Tenma all'inizio ama il robot come se fosse il suo vero figlio, ma diventa progressivamente sempre più arrabbiato perché il robot non cresce. Poi, un giorno, il dottor Tenma vende il povero robot a una troupe del circo la cui attrazione principale è uno spettacolo di robot. Il robot viene ribattezzato Atom ed è costretto a esibirsi al circo. Ma per fortuna il dottor Ochanomizu, che succede al Dr. Tenma a capo del Ministero della Scienza, libera Atom. Grazie agli sforzi del dottor Ochanomizu, ai robot sono riconosciuti i diritti umani e la libertà. Atom inizia una nuova vita in periferia, con i suoi genitori, entrambi robot realizzati dal Dr. Ochanomizu. Frequenta una vicina scuola elementare e viene coinvolto in numerosi incidenti, mentre lotta coraggiosamente contro il male per salvare il mondo. Picchia i suoi nemici con la sua forza.

Tags:
lacostemanga
Loading...

i più visti

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Porsche presenta la Taycan 100% elettrica con trazione posteriore

Porsche presenta la Taycan 100% elettrica con trazione posteriore


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.