A- A+
Moda

Di Monica Camozzi

Mentre tutti continuano a parlare della sfilata di Hedi Slimane per Yves Saint Laurent –e non a caso- si chiudono i battenti sulla moda uomo e si apre il sipario sull’alta moda donna, quella ancora investita dalla brezza del lusso inarrivabile, dedicata alle pochissime che possono spendere decine di migliaia di euro per un abito.

Grande attesa, per Schiaparelli, marchio storico della couture fondato dalla straordinaria e visionaria Elsa Schiaparelli, che imperversò nella Parigi degli anni Trenta e Quaranta diventando fenomeno di costume e di lungimiranza estetica. Ebbene, oggi, sotto l’egida del gruppo Della Valle, Schiaparelli presenta a Parigi la sua rinascita con la regia creativa di Christian Lacroix, primo designer che si cimenta sul marchio e affronta la sfida non facile di riportarne l’essenza in chiave contemporanea. Nemmeno impossibile, se pensiamo che Schiaparelli ebbe l’ardire di portare le zip in vista, di osare plastica fucsia (di quel rosa poi battezzato rosa shocking o rosa Schiaparelli) in un’epoca dominata dal classicismo, dove già Coco Chanel era considerata rivoluzionaria per il suo uso della maglieria e per le sue fogge da maschietta blasé.

saint laurent 5

 

Mentre attendiamo le meraviglie della couture femminile, non possiamo esimerci dal commentare la sfilata di Hedi Slimane per Yves Saint Laurent. Sarà l’editing della sfilata, la necessità di colpire l’immaginario. Ma un uomo in pantaloni skinny rosso latex con scarpa zebrata ci sembra poco affine allo spirito del marchio. Vero che Mr Yves era un rivoluzionario del costume e che in epoca di conformismo totale scompaginò gli schemi con i suoi abiti ispirati a Mondrian, con fogge poco ortodosse, con sperimentazioni ardite sulla giacca (ricordiamo le immagini iconiche di Veruska con le mise safari) che portarono nel guardaroba femminile simboli dell’abbigliamento maschile, tra cui lo smoking traslato sulla donna. Però sempre guidato da  quella innata capacità a dettare l’innovazione con i codici dell’eleganza e della classe.

L’uomo di Saint Laurent by Slimane sembra uscito da un concerto dei Guns and Roses e ci si domanda: risponde allo spirito del brand? Rimane spettacolare la costruzione della giacca by Slimane, dalle proporzioni talmente esili da richiedere un fisico iper asciutto. L’uomo di Slimane è gotico, tende al verticale, indossa pantaloni anatomici, giacche lunghe e slanciate dai revers filiformi, scarpe dalla punta angolare. E’ sicuro di sé, dissacrante, sensuale. Il problema è di insieme: pantalone zebrato, giacca di lamé e foularino texano al collo rappresentano in qualche modo Saint Laurent? Quando lo styling si fa meno aggressivo, la natura del fuoriclasse esce meglio: bellissimi gli spencer un po’ morbidi e grintosi con i pantaloni dal classicismo asciutto, i coat a tre quarti con cravattino iper slim. Si cade poi sull’uomo con rossetto ciliegia e giacca a scacchiera black and white. La parola, a questo punto, va ai buyers. Magari al nuovo consumatore asiatico, piuttosto esibizionista, questa versione glam-rock-folk piacerà da impazzire…

Tags:
saint laurentmoda
Loading...
in vetrina
Grande Fratello Vip 2020 PAOLA DI BENEDETTO, GESTO BELLISSIMO DOPO LA VITTORIA

Grande Fratello Vip 2020 PAOLA DI BENEDETTO, GESTO BELLISSIMO DOPO LA VITTORIA

i più visti
in evidenza
Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
La Pasqua in quarantena Ultima cena in videochat

Coronavirus vissuto con ironia

La Pasqua in quarantena
Ultima cena in videochat


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
PEUGEOT BOXER BlueHDi 140 disponibile con furgonature Onnicar

PEUGEOT BOXER BlueHDi 140 disponibile con furgonature Onnicar


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.