A- A+
Monza e Brianza
M5 sino a Monza: in Senato l'emendamento per finanziare l'opera
Metro lilla M5 Milano

M5 sino a Monza: in Senato l'emendamento per finanziare l'opera

L'emendamento per finanziare il prolungamento della metro 5 da Milano ai Comuni a Nord sino a Monza è stato depositato in Senato e porta la firma dei brianzoli Massimiliano Romeo (capogruppo al Senato della Lega) e Gianmarco Corbetta (M5S), con la sottoscrizione dei senatori di tutti i partiti. Ora il voto in Finanziaria. Come riporta il Giorno, l'emendamento propone risorse per almeno 15 milioni per il 2019, 10 milioni per il 2020, 25 milioni per il 2021, 95 milioni per il 2022, 180 per il 2023, 245 per il 2024, 200 per il 2025, 120 per il 2026 e 10 per il 2027: in tutto 900 milioni, come richiesto dagli enti locali, che ce ne metteranno 350.

Il progetto, già approvato dai sindaci di Monza, Cinisello Balsamo e Sesto San Giovanni, da Regione Lombardia, Città metropolitana e Provincia di Monza, sarà a giorni depositato dal primo cittadino di Milano Giuseppe Sala.

In Regione emendamento per metro linea 2 sino a Rozzano-Binasco e M3 sino a Cormano-Paderno

E sul tema infrastrutture e Cinque Stelle, commenta oggi  Massimo De Rosa, consigliere regionale del M5s Lombardia, intervenendo sugli emendamenti e sugli ordini del giorno al Bilancio regionale depositati dal Movimento 5 stelle in previsione della discussione in Consiglio regionale della settimana prossima: "Si' alle infrastrutture, facciamo tutte le opere che servono davvero ai cittadini e al territorio". Sono decine, fa sapere il M5s, gli emendamenti depositati dal gruppo consiliare che chiedono investimenti per opere strategiche per i cittadini lombardi. Tra questi la richiesta del prolungamento delle linee metropolitane, la riqualificazione di strade e ponti, l'estensione della rete ferroviaria, l'eliminazione delle barriere architettoniche e importanti investimenti in mobilita' sostenibile.

Tra le sollecitazioni, nello specifico, il prolungamento della linea M2 in direzione sud da Assago a Rozzano-Binasco e il prolungamento della M3 da Milano a Cormano-Paderno Dugnano. Il M5s chiede investimenti anche per la messa in sicurezza delle strade locali, di ponti e viadotti e la manutenzione straordinaria della rete stradale regionale. C'e' anche la richiesta di garantire gli stanziamenti per la riqualificazione della Milano-Meda oltre a 1,2 milioni di euro per i Piani di eliminazioni delle barriere architettoniche (PEBA). "Per il Movimento 5 Stelle - conclude De Rosa - le infrastrutture non sono mai state un tabu' e in Lombardia sono centinaia le opere che necessitano finanziamenti immediati. Le risorse pero' devono essere spese solo se garantiscono benefici reali al territorio, non per riempire le tasche di questo o quell'imprenditore.  Riqualificazione e manutenzione alle infrastrutture esistenti devono essere la priorita'. Un esempio su tutti: la chiusura dei ponti sul Po ha impatti devastanti per cittadini e aziende. Il risultato della votazione sugli emendamenti dira' chi sono quelli del si' o quelli del no".

Commenti
    Tags:
    metro 5m5 monza
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Svolta militari: maggiore pensione per chi ha 15 anni di servizio
    I diritti dei minori, ecco il "manuale di autodifesa"
    di Annamaria Bernardini De Pace
    “Voglio tornare alla musica”, Pago senza segreti a Storie italiane
    Francesco Fredella


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.