A- A+
Auto e Motori
EQ Emotion: l’elettrificazione secondo Mercedes-Benz

Il termine di grandissima attualità è: elettrificazione. Dai mild hybrid EQ BOOST a 48 V alla gamma plug-in EQ POWER più ricca del segmento premium, fino all’elettrico puro di smart, EQC ed EQ: questa la risposta, concreta e tangibile, del gruppo tedesco. E’ una strategia che mira alla leadership nella trazione elettrica e nel software per auto, concentrata sul presente e, soprattutto, sul futuro.

"Attraverso questa nuova strategia – spiega il direttore della comunicazione Mercedes-Benz Italia Eugenio Blasetti – il Gruppo Daimler intende completare il processo di elettrificazione del nostro portafoglio di prodotti garantendo che tutto il nostro ciclo produttivo sia completamente a emissioni zero, in linea con gli obiettivi di ‘Ambition 2039’. Tutto ciò per offrire una nuova esperienza del lusso, sempre più elettrica, basata su software e, naturalmente, sostenibile”.

Strategiche saranno anche le nuove piattaforme EVA (Electric Vehicle Architecture), dedicata alle vetture di segmenti superiori ed MMA (Mercedes-Benz Modular Architecture), progettata, invece, per auto compatte e di medie dimensioni. Entro il 2030, il portafoglio elettrificato xEV sarà gradualmente espanso, fino a raggiungere una quota superiore al 50% sul totale dei prodotti e nello stesso periodo il numero di varianti di motori a combustione diminuirà del 70%.  Il primo “livello” di elettrificazione della Stella è l’EQ BOOST, ovverosia i mild hybrid a 48 V. Agevolazioni sul bollo, accesso alle zone a traffico limitato, parcheggio gratuito sulle strisce blu e libera circolazione nei giorni di blocco del traffico, sono tra i vantaggi di cui beneficiano, le vetture ibride. Incentivi che in Italia, in misura diversa da città a città, promuovono soluzioni di mobilità sostenibile. I clienti della Stella possono contare su un’ampia offerta di vetture con omologazione ibrida, che partono proprio dai mild hybrid a 48 V, motori a 4/6/8 cilindri, in grado di rispondere alle più diverse esigenze di segmento, carrozzeria, potenza e prezzo. Dalla Classe C alla Classe S, passando GLC, GLE, GLS, Classe E e CLS: una grande famiglia che include anche le versioni 43, 53 e 63 firmate Mercedes-AMG ed equipaggiate con un mild hybrid che regala un upgrade di 22 CV, gratis e puliti. L’ibrido rappresenta un vero e proprio “lasciapassare” per le città, in grado di conciliare il piacere di guida con le necessità di riduzione di consumi ed emissioni attraverso un’ampia scelta di soluzioni.

L’offerta superiore si chiama EQ Power che permette un’autonomia in elettrico fino a 100 Km, diesel e benzina, dalle compatte ai SUV. Rappresenta l’eccellenza della tecnologia plug-in sia dal punto di vista dell’offerta, sia in termini di percorrenze in modalità full electric. Dalla famiglia delle compatte al gran completo che nella versione 250 e garantiscono un’autonomia di oltre 70 km solo in elettrico, ai grandi SUV: GLC 300 e, ma soprattutto il GLE 350 de, che supera i 100 km di percorrenza, sfruttando esclusivamente il motore elettrico. Una gamma che vede protagoniste anche le tradizionali berline della Stella: dalla C 300 e, alla Classe E, disponibile sia in versione benzina che Diesel Plug-In, fino all’ammiraglia S 560 e.

Con GLE 350 de 4MATIC Mercedes-Benz fissa un nuovo punto di riferimento della tecnologia Plug-In Hybrid EQ Power di terza generazione. Grazie alla sua batteria da 31,2 kWh, la più capace nell’offerta Plug-in dei marchi premium, e un motore elettrico da 100 kW, la regina dei SUV può viaggiare per oltre 100 km (ciclo NEDC) in modalità 100% elettrica, con un consumo ponderato di 1,3-1,1 litri/100 km ed emissioni di CO2 contenute in appena 34-29 g/km. Fra i modelli che hanno a disposizione la tecnologia EQ Power, segnaliamo Classe A, Classe A Sedan, CLA, CLA Shooting Brake, Classe B e GLA. Modelli che si contraddistinguono

Le nuove vetture compatte con EQ Power si caratterizzano soprattutto per il piacere di guida (elettrica) e l'idoneità all'uso quotidiano, che si riscontrano in questi dati: autonomia elettrica di 71-79 km (NEDC); potenza elettrica di 75 kW; potenza complessiva di 160 kW (218 CV); coppia complessiva di 450 Nm; sistema di ricarica in corrente alternata (CA) fino a 7,4 kW; sistema di ricarica in corrente continua (CC) da 24 kW e nessuna limitazione del vano bagagli. Fra le berline e station wagon ibride plug-in, diesel e benzina, troviamo invece Classe C e Classe E mentre, fra le ammiraglie, la Mercedes-Benz S 560 e che vanta un'autonomia di circa 50 chilometri con la sola trazione elettrica grazie all'efficiente cambio ibrido plug-in 9G TRONIC e alla batteria agli ioni di litio. La trazione ibrida della S 560 e abbina i 270 kW (367 CV) del V6 a ciclo Otto a 90 kW di potenza elettrica. Ma soprattutto è in grado di percorrere circa 50 chilometri con la sola trazione elettrica grazie alla capacità di accumulo nettamente più elevata della batteria agli ioni di litio. L’EQ Power è disponibile anche nei SUV, su tutti il nuovo GLC 300 e 4MATIC Mercedes che apre una porta d’ingresso nei segmenti superiori al mondo dei SUV Plug-in Hybrid. Con un consumo di carburante ponderato 2,5-2,2 l/100 km ed emissioni di CO2 ponderate di 57-51 g/km, la versione EQ Power del mid-size SUV della Stella garantisce un’autonomia in modalità full electric che sfiora i 50 chilometri. A seguire, il Mercedes-Benz GLE 350 de accreditato di oltre 100 km solo in elettrico.

Lo stato dell’arte di questo processo di elettrificazione è rappresentato, appunto, dalle vetture 100% elettriche, a cominciare dalla EQC, prima ambasciatrice del marchio full electric della Stella (l’ex “smartina” diventata elettrica, tanto per intenderci). EQC è dotata, di serie, di un caricabatteria raffreddato ad acqua con una potenza di 11 kW ed è quindi compatibile con la corrente alternata di casa e delle stazioni di ricarica pubbliche. Rispetto a una presa di corrente di rete, la ricarica con una Mercedes-Benz Wallbox è fino a tre volte più veloce. Ed è ancora più veloce con la ricarica a corrente continua (di serie per EQC), ad esempio via CCS (Combined Charging Systems) in Europa e negli Stati Uniti, come pure via CHAdeMO in Giappone o GB/T in Cina. A seconda del SoC (Status of Charge, livello di carica), EQC può essere ricaricato a una delle stazioni di ricarica con una potenza massima di 110 kW. Occorrono quindi circa 40 minuti per passare da un livello di carica del 10 all'80 percento, mentre da wallbox o una comune stazione di ricarica pubblica con corrente alternata occorrono circa sette ore.

La mobilità a zero emissioni della Casa di Stoccarda prosegue anche nel mondo Vans con la EQV, la prima monovolume premium della Stella a trazione esclusivamente elettrica a batteria. Una generazione di veicoli 100% elettrici destinata presto ad ampliarsi con la EQS (anche nella versione SUV), la EQA, la EQB e la EQE (anche in versione SUV), e nel mondo Vans con l’eVito e l’eSprinter.

RM Media

 

 

 

Commenti
    Tags:
    eqelettrificazionemercedes benz
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Vaccino? Ora sarà monodose Si chiama "Astra Senagal"

    Il Covid vissuto con ironia

    Vaccino? Ora sarà monodose
    Si chiama "Astra Senagal"

    i più visti
    in vetrina
    Mateo: neve, piogge e temporali terribili in tutta Italia

    Mateo: neve, piogge e temporali terribili in tutta Italia



    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    8 Marzo: Alfa Romeo festeggia le sue donne pilota

    8 Marzo: Alfa Romeo festeggia le sue donne pilota


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.