MILANO (ITALPRESS) - "I medici hanno fatto il loro dovere, i protocolli erano sbagliati". Cosi' il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo a Bergamo Tg, interpellato sulle 110 polmoniti sospette all'ospedale di Alzano Lombardo tra novembre 2019 e gennaio 2020 emerse dai dati, resi pubblici oggi, dall'Ats Bergamo e Asst Bergamo. "Ecco la verita' - scrive Fontana nel video rilanciato dalla sua pagina Facebook con un post -, se la dottoressa Malara non avesse violato i protocolli ministeriali non avremmo scoperto il virus". Annalisa Malara e' l'anestesista di turno la notte in cui Mattia, il "paziente 1", fu portato in ospedale e fu lei a ipotizzare che si trattasse di un caso di coronavirus che gia' mieteva vittime in Cina. "Studi sierologici e lettura a posteriori delle cartelle cliniche, confermano la presenza del virus sul territorio gia' da diversi mesi. I medici - aggiunge Fontana - hanno fatto il loro dovere. I protocolli erano sbagliati. Ringraziamo ancora ogni giorno la dottoressa di Codogno che, contravvenendo al protocollo, il 20 febbraio ha eseguito quel tampone rintracciando il primo paziente positivo in Lombardia. Il suo coraggio ci ha concesso di capire che dovevamo attivarci per affrontare un'emergenza da molti ampiamente sottostimata", conclude.(ITALPRESS).fmo/ads/red30-Giu-20 22:47

in vetrina
Ludovica Pagani sulle orme di Diletta Leotta... anche a Radio 105

Ludovica Pagani sulle orme di Diletta Leotta... anche a Radio 105

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

motori
CUPRA svela il primo modello completamente elettrico

CUPRA svela il primo modello completamente elettrico



RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.