ROMA (ITALPRESS) - Rendere piu' flessibili i contratti di rendimento energetico degli edifici grazie al ruolo di consumatori "smart" dei proprietari. Questo l'obiettivo del progetto europeo AmBIENCe (Active Managed Buildings with Energy Performance Contracting), che vede la partecipazione di sette partner di quattro Paesi: ENEA per l'Italia; VITO, BPIE e Energinvest per il Belgio; IK4 per la Spagna; INESC TEC e EDP CNET per il Portogallo.Con il contratto di rendimento energetico, conosciuto anche come EPC - Energy Performance Contract, una societa' di servizi energetici (Energy Service Company - ESCO), si obbliga al compimento di una serie di interventi e di servizi volti alla riqualificazione energetica di un edificio dietro un corrispettivo correlato all'entita' dei risparmi energetici o al livello di miglioramento dell'efficienza."L'approccio innovativo di AmBIENCe consiste nell'incoraggiare i proprietari degli edifici ad assumere un ruolo di consumatori attivi, gestendo in maniera smart i propri consumi, attraverso opportuni programmi di demand-response che ricompensano i consumatori in cambio di una riduzione temporanea dei loro consumi energetici su richiesta", sottolinea Marialaura Di Somma ricercatrice del Centro Ricerche ENEA di Portici e responsabile scientifica del progetto.(ITALPRESS) - (SEGUE).sat/com12-Feb-20 13:26

in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

i più visti
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19



Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.