ROMA (ITALPRESS) - La nuova bozza del Next Generation EU accoglie alcune istanze presentate da diverse associazioni nelle scorse settimane - tra cui una maggiore attenzione alla parit�  di genere nelle premesse - e in generale assume una impostazione pi�¹ orientata agli investimenti. "In questo senso condividiamo l'opinione di chi lo considera migliorato. Tuttavia, non possiamo non rilevare che mancano del tutto le risorse per ridisegnare quelle infrastrutture sociali che sole possono liberare le donne dal lavoro di cura e senza le quali nulla cambier�  per loro in questo Paese", afferma il Giusto Mezzo - movimento spontaneo che si ispira alla campagna europea #HalfOfIt e che ha gi�  raccolto oltre 50.000 firme per destinare met�  del #nextGenerationEU alle donne."Al welfare saranno destinati solo 3,5 miliardi di euro - continuano le attiviste - che non bastano nemmeno per costruire i nidi necessari a coprire il fabbisogno del 60% della popolazione. Alle politiche attive del lavoro 7,5 miliardi e 4,7 per il Sud e le donne. Tuttavia se non investiamo nei servizi di cura - nidi ma anche servizi per disabili e anziani - non saremo mai davvero in grado di sostenere l'occupazione e l'imprenditoria femminile, presupposti irrinunciabili per l'indipendenza economica delle donne, necessaria all'incremento di PIL del Paese ed essenziale per arginare la violenza domestica"."�� necessaria, insomma, una vera e propria rivoluzione della cura e del lavoro - concludono - nonch�© analizzare, attraverso lo strumento del bilancio di genere, tutti gli investimenti per verificare se e come andranno a beneficio di entrambi i generi".(ITALPRESS).sat/com08-Gen-21 17:14

in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

i più visti
motori
Citroen: sarà in concessionaria a inizio 2022 la nuova CX 5

Citroen: sarà in concessionaria a inizio 2022 la nuova CX 5



Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.