Milano, 21 ott. (Adnkronos) - Un operaio è stato sorpreso dagli agenti della squadra mobile di Como, in autostrada, con 700mila euro nascosti in un doppio fondo della sua auto. Si è giustificato dicendo di non sapere da dove venissero questi soldi. L'uomo, 49 anni, fermato perché guidava in modo spericolato, è stato denunciato per riciclaggio e i soldi sono stati sequestrati. L'auto è stata ispezionata in questura, dove gli agenti hanno portato l'uomo, molto agitato, che sosteneva di essere stato in Calabria e per questo era pieno di "prodotti alimentari". Il cane della guardia di finanza ha fiutato qualcosa in corrispondenza di una paratia in plastica montata male nel vano portabagagli: nella fessura c'erano 30 mazzette di banconote per 700mila euro.

in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

motori
Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

i più visti
i blog di affari
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
Mascherina all'aperto, simbolo dell'alienazione e uniforme dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro



Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.