Torino, 25 nov. - (Adnkronos) - "Il gas in Europa non è sufficiente: mancano circa 15 miliardi di metri cubi per passare questo inverno. L'Italia ha una situazione abbastanza buona, le unità di stoccaggio sono riempite per l'83%, in altri paesi come Germania e Austria la situazione è più preoccupante". Lo ha affermato Sergey Komlev, capo della direzione per la strutturazione dei contratti e formazione dei prezzi di Gazprom Export, nel suo intervento al Seminario italo-russo in corso a Torino."Quello che ha creato più problemi - ha spiegato ancora Komlev - è stata la scarsa attenzione da parte dei produttori europei all'estrazione del gas. Quest'anno il consumo in Europa è aumentato di 46 miliardi di metri cubi, ai quali bisogna aggiungere 13 miliardi nei Paesi dell'ex Unione Sovietica. Noi facciamo il possibile per soddisfare la domanda dei paesi di cui siamo tradizionalmente partner e con cui abbiamo dei contratti".

in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

motori
Å KODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

Å KODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

i più visti
i blog di affari
Super Green Pass al via: un ricatto, una forma di apartheid
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno



Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.