Roma, 5 gen. (Adnkronos) - "Ma è mai possibile che l’ex ministro Trenta, esponente grillina, stia ancora nella casa di proprietà dello Stato a cui non ha più diritto? Ho presentato tre interrogazioni su questa vicenda. Ho ottenuto una risposta su tre". Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri (FI)."Voglio andare fino in fondo sulle onorificenze elargite dalla Trenta, in taluni casi, a detta di molti, senza fondamento. Ma voglio capire, il Ministro della Difesa e tutte le Forze Armate non riescono a mandare via questa abusiva da quella casa? È falso ciò che leggiamo? La Trenta se ne è andata? In caso diverso, quando la cacciano? O dovrò recarmi con dei cittadini sotto la sua abitazione per sollecitare il suo sfratto? Do al Ministro Guerini un paio di settimane di tempo per provvedere, altrimenti lo farò io con dei cittadini”.

in evidenza
Covid vissuto con ironia

Guarda la gallery

Covid vissuto con ironia

in vetrina
Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

i più visti
i blog di affari
Alternanza scuola-lavoro, diciamo basta all'istruzione turbocapitalistica
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
Di Ernesto Vergani
Faccia a faccia Salvini-Draghi: "Cosa ho chiesto al premier"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.