Palermo, 29 lug. (Adnkronos) - "Le mafie non hanno più un territorio, quindi si proiettano non solo su tutto quanto il nostro territorio nazionale ma anche all'estero. Ne vediamo le presenze in vari paesi europei, ma anche nel Nord o centro America, in Africa o Medioriente, in Cina. Hanno riferimenti ovunque. Quindi, il primo contrasto è quello all'infiltrazione nell'economia". Lo ha detto il Procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero de Raho a Palermo per ricordare il giudice rocco Chinnici. "Oggi le mafie sono grandi galassie di società presenti un po' in tutti i settori, quindi un'attenzione e una capacità di contrastarli sul piano economico è fondamentale", dice.

in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

motori
Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën

Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën

i più visti
i blog di affari
Green Pass, Italia modello del golpe globale del Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green Pass obbligatorio, alternativa allettante: benedizione o campare d'aria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
MICHETTI: SARO' IL SINDACO DELL'ARMONIA



Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.