Roma, 30 gen. (Adnkronos Salute) - Tra i modi di fumare, la sigaretta elettronica "è giudicata la meno nociva", quella tradizionale "è il prodotto considerato più nocivo", 'molto' e 'abbastanza' nel 94,8% dei casi. Al contrario, la 'e-cig' è il prodotto al quale viene attribuito "un minore effetto dannoso (9,1%)". E' quanto emerge Rapporto Italia 2020 di Eurispes nella sezione 'Vaping e tabacco riscaldato: le opinioni dei consumatori italiani'. Secondo l'indagine, il 66,4% dei fumatori intervistati ha completamente smesso di fumare le sigarette tradizionali dopo aver provato i prodotti senza combustione e il 22,6% ne ha diminuito il consumo. Solo il 5,7% ha mantenuto invariate le proprie abitudini nonostante utilizzi anche questi prodotti, l’1,1% fa un uso associato di entrambi i prodotti senza combustione, mentre lo 0,8% ha ripreso a fumare esclusivamente le sigarette tradizionali. L’indagine è stata realizzata tra il 18 ed il 20 maggio 2019 tramite la somministrazione face to face di 265 questionari. "Poco più del 90% di chi consuma prodotti senza combustione usa la sigaretta elettronica - evidenzia l'Eurispes - il 3,4% preferisce i prodotti a tabacco riscaldato; mentre il 4,9% li utilizza entrambi. Gli uomini più delle donne utilizzano prevalentemente la sigaretta elettronica (92,6% contro 82,6%); le fumatrici scelgono invece più spesso l’utilizzo combinato di entrambi dei prodotti senza combustione (8,7% contro 4,1%)". Nell'indagine è stato chiesto agli italiani come incidono i prodotti senza combustione sull’abitudine di fumare le sigarette tradizionali: "Il 66,4% dei fumatori dichiara di aver completamente smesso di fumarle dopo aver provato i prodotti senza combustione e il 22,6% ne ha diminuito il consumo - osserva il rapporto - Solo il 5,7% ha mantenuto invariate le proprie abitudini nonostante utilizzi anche questi prodotti, l’1,1% fa un uso associato di entrambi i prodotti senza combustione, mentre lo 0,8% ha ripreso a fumare esclusivamente le sigarette tradizionali". "Il dato Eurispes rispecchia per grandi linee quanto già accade da anni nei nostri centri antifumo - ha affermato Riccardo Polosa, fondatore del Centro di ricerca per la riduzione del danno da fumo dell’Università degli Studi di Catania (Coehar) - Nonostante l’allarmismo diffuso anche dalle organizzazioni sanitarie più blasonate, resta confermato il fatto che le nuove tecnologie senza combustione a contenuto di nicotina aiutano i fumatori a smettere di fumare. Nel campione utilizzato, il 66% degli utilizzatori ha dichiarato di aver smesso di fumare completamente. Il fenomeno della doppia utilizzazione si rivela limitato solo al 6%. Sono dati confortanti che presumo siano la conseguenza dell'ottimale accoppiamento consumatore-prodotto, tipica della popolazione oggetto dell'intervista".

in evidenza
Quando non rinunci alla tavolata Ma a Natale bussa la polizia...

Coronavirus vissuto con ironia

Quando non rinunci alla tavolata
Ma a Natale bussa la polizia...

in vetrina
Grande Fratello Vip 5, Elisabetta Gregoraci-Francesco Oppini lasciano. Gf Vip, nuovo concorrente

Grande Fratello Vip 5, Elisabetta Gregoraci-Francesco Oppini lasciano. Gf Vip, nuovo concorrente

motori
Mercedes Classe G festeggia 400.000 unità prodotte dal 1979

Mercedes Classe G festeggia 400.000 unità prodotte dal 1979

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Amici, Federica Gentile di RTL1025 ha una sorpresa per due allievi
Francesco Fredella
Oggi al MUDEC online "Le città delle Donne”. Le opere di non-fiction premiate
Paolo Brambilla - Trendiest
L'impresa e la solidarietà familiare. Come evitare casi di "sfruttamento"
di Avv. Andrea Gazzotti


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

I sondaggi di AI

Quale partito ti ispira maggiore fiducia in questa difficilissima situazione per il nostro Paese?

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.