A- A+
Politica

Dimostrando quel "leonino coraggio", che mai ha esibito nel corso della sua lunghissima carriera politica, Re Giorgio II ha respinto - come ha rivelato il nostro quotidiano on line, informato, e sempre sul pezzo- la richiesta di grazia, inoltrata dai legali del potentissimo, ricchissimo, temutissimo, imbattibile anche nel calcio, sen.Silvio Berlusconi. Dunque, onore a nonno Quirinale per aver sfidato la quasi unanime volontà popolare, favorevole a un provvedimento di clemenza per l'amato e ossequiato, neppure da un de Gregorio qualunque, Cavaliere di Arcore.

Da lassù, chissà se Massimo Caprara avrà sorriso all'indomito ardimento del suo concittadino e compagno. Proprio Caprara, che fu il segretario particolare di Togliatti, ebbe così ad esprimersi sul deputato partenopeo : "Giorgino ? Quando si arrabbia, ruggisce ! Ma i suoi ruggiti somigliano a dei belati !".

Ma i vecchi cronisti non ricordano neppure un belatino di Napolitano, quando il segretario del Pci, Togliatti, chiese e ottenne dall'allora Capo dello Stato, Giuseppe Saragat, del Psdi, la grazia per il "compagno assassino", Francesco Moranino.

Costui, a guerra di Liberazione ormai finita, giustiziò tre partigiani, ritenendoli, a torto, dei traditori e, spietato, uccise  anche le loro mogli. Condannato all'ergastolo, Moranino fuggì in Cecoslovacchia. Tornato, dopo la grazia, in Italia, venne eletto senatore del Pci, nel rigoroso silenzio-assenso del prudente e cauto parlamentare campano. Che, nella sua regione, mai sfidò apertamente don Antonio Bassolino, pur essendo, da sempre, avversario dell'allora Governatore dalemiano.

Nè, dopo essere stato nel Pci e poi nel PDS uno dei dirigenti più vicini a Craxi, Napolitano ritenne di spendere una parola a favore del ritorno in Italia "per ragioni umanitarie"-le stesse invocate da Cancellieri pro-Ligresti -di Bettino, raggiunto da numerosi ordini di cattura del pool di Milano per Tangentopoli, ma gravemente ammalato e curato molto male in Tunisia.

Pietro Mancini
 

Tags:
berlusocni
in evidenza
Quando Crosetto condannava la Nato: "Atto ostile verso la Russia"

tweet invecchiati male

Quando Crosetto condannava la Nato: "Atto ostile verso la Russia"


in vetrina
Banca Generali, presentato l’undicesimo capitolo di BG4SDGs

Banca Generali, presentato l’undicesimo capitolo di BG4SDGs


motori
La storica sportività Opel GSe è ora ibrida plug-in

La storica sportività Opel GSe è ora ibrida plug-in

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.