A- A+
Politica


 

Gabriele Albertini

Gabriele Albertini accusa Nichi Vendola di voler riportare l'orologio indietro a leggi datate agli anni di piombo ed e' subito polemica. "Vendola che firma il referendum per ritornare all'articolo 18 degli anni di piombo, oppure firma un altro referendum per portare indietro gli orologi a prima della riforma pensionistica ed e' pure contrario alla Tav finanziata dall'Unione europea, quella parte li' e' massimalista ideologica" ha detto il candidato alla guida della Regione Lombardia per la lista Monti stamane. Albertini ha precisato: "L'articolo 18 e' un'altra cosa, pero' avviene in momenti temporalmente contigui ed e' stato reiterato e mantenuto in essere quando invece il mondo e' cambiato. Gli stessi sindacati moderati hanno una visione diversa su questo tema".

"Un irresponsabile" hanno subito tuonato dal quartier generale di Serl. "Solo un irresponsabile puo' accostare l'articolo 18, Nichi Vendola, il referendum ad anni terribili che hanno insanguinato la democrazia italiana. Forse e' il caso che Monti scelga meglio i suoi rappresentati nel centrodestra" ha detto Massimiliano Smeriglio. E piu' tardi e' sceso in campo lo stesso Vendola, per chiedere al premier una presa di distanza dalle parole di Albertini. "Vorrei chiedere al premier Monti se questo e' segno di moderatismo - ha detto il leader di Sel ai giornalisti, a margine di un dibattito sulla sanita' promosso dalla Cgil -. Sono preoccupato anche per l'offesa inflitta alla verita' storica. Chi ha scritto lo statuto dei lavoratori e' stato obiettivo delle Brigate Rosse. Il principale antagonista delle Br si chiama Cgil. Mi aspetto che almeno su questo punto, per la civilta' dei rapporti politici, Monti prenda le distanze".

LA CONTROREPLICA - “Capisco che Vendola abbia la necessità di alzare i toni – ha dichiarato Gabriele Albertini, candidato alla Presidenza della Regione Lombardia –.  Ad Agorà ho solo ricordato che lui ha firmato un referendum per ritornare alla versione originaria dell’articolo 18 e per cancellare la riforma Fornero delle pensioni. È un dato di fatto”.

“È un dato di fatto che lo Statuto dei Lavoratori che contiene l’articolo 18 sia stato firmato nel 1970, anni di grandi tensioni sociali – ha concluso Gabriele Albertini – .  Non ci provi lui a strumentalizzare il mio pensiero per cercare di far passare l’idea che ritenga l’articolo 18 risultato degli “anni di piombo”. Lo invito a lasciar stare figure come Gino Giugni: tutti ricordiamo il suo valore morale. Ma detto questo credo sia ora di ripensare, come in parte è già stato fatto, l’articolo 18; una parte non piccola del mondo sindacale ha firmato questi nuovi accordi. Occorre proseguire su questa strada”.

 

ANCHE IL PDL CONTRO VENDOLA - "Becero frociame", "vecchia zitella": sono alcuni degli epiteti con cui il portavoce del gruppo PdL alla Regione Sardegna si sarebbe scagliato verso Nichi Vendola e per il quale Sinistra e Libertà chiede l'intervento del segretario del Popola della Libertà Angelino Alfano. "E' l'ennesimo atto di inciviltà omofoba proveniente dal partito di Silvio Berlusconi - si legge in una nota di Sel - Ci auguriamo che una buona volta Alfano prenda coraggio, condanni questi atteggiamenti, prenda i provvedimenti del caso".

La nota dell'ufficio stampa nazionale di Sinistra Ecologia Libertà è stata diffusa dopo la pubblicazione su Facebook da parte del capo ufficio stampa del gruppo Pdl alla regione Sardegna del seguente messaggio: "C'e' qualcuno che può rispondere a Vendola il quale, con l'acidità di una vecchia isterica dichiara che a destra sente puzza di camorra, dicendogli che nella sua sinistra sale alto l'odore di becero frociame".

Tags:
albertinivendolaarticolo 18

i più visti

casa, immobiliare
motori
Al via gli ordini della nuova Jeep Grand Cherokee 4Xe hybrid

Al via gli ordini della nuova Jeep Grand Cherokee 4Xe hybrid


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.