A- A+
Politica

C'è chi dice che non c'è nessun imbarazzo da parte del premier. Altri, invece, che sottolineano come il caso della Vigilessa possa nascondere più di una sorpresa. Anche se il processo è finito con una raffica di assoluzioni. Ma la vicenda è stata rilanciata dalla Corte dei Conti, che ha "bocciato" una vigilessa che Renzi ha chiamato a dirigere il Dipartimento affari giuridici e legislativi di Palazzo Chigi.

Chi è costei? Antonella Manzione, già alla guida dei vigili di Pietrasanta, Verona, Livorno e Lucca sarebbe stata bocciata dai magistrati contabili per mancanza di requisiti. Ma la vicenda si complica proprio con le parentele. Perché il di lei fratello è Domenico Manzione è stato sostituto procuratore e oggi è sottosegretario agli Interni nominato da Letta e riconfermato da Renzi. E non è finita, perché nella vicenda spunta pure un sindaco, Massimo Mallegni. Lui, ex socialista, berluscones, dominus di Pietrasanta, è stato assolto da 51 capi d’imputazione tra i quali corruzione, estorsione, truffa, associazione per delinquere. Carriera politica finita. Chi lo avrebbe denunciato? Antonella Manzione. E chi l'avrebbe giudicato? Il di lei fratello. Che però nega: "Si è fatta solo una gran confusione - spiega sul Corriere -. Io non ho mai seguito il processo nato dopo le denunce di mia sorella, ma solo la maxi inchiesta sulla corruzione a Pietrasanta dove Mallegni era uno degli imputati. Nonostante questo, per evitare ogni possibile fraintendimento, sono stato affiancato dal procuratore di Lucca, che allora era Giuseppe Quattrocchi (poi procuratore a Firenze) che firmò con me tutti gli atti".

Tags:
antonella manzione
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?

Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?


casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Räikkönen certifica la “Giulia GTA”

Alfa Romeo: Räikkönen certifica la “Giulia GTA”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.