A- A+
Politica
Elezioni/ Forza Italia crolla al 15%, perde tra 1,5 e 2 milioni di voti


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


La decisione del Tribunale di Sorveglianza sull'affidamento in prova ai servizi sociali per Silvio Berlusconi rischia di penalizzare fortemente Forza Italia alle prossime elezioni europee del 25 maggio. "Le ripercussioni saranno certamente negative", spiega ad Affaritaliani.it Alessandro Amadori, presidente di Coesis Research. "L'ex premier di fatto viene dimezzato e non potrà più fare attività politica in modo pieno. Ritengo che dall'attuale 20% circa Forza Italia possa scendere fino al 17 o addirittura al 15 per cento. Una perdita di consenso quantificabile in un milione e mezzo o due milioni di voti". E chi potrebbe salire con la perdita di Forza Italia? "E' difficile da stimare, ma penso che in misura eguale potrebbero guadagnare voti la Lega Nord, Fratelli d'Italia - An e il Movimento 5 Stelle. Non il Pd, non credo che in questa fase ci possano essere spostamenti da una coalizione all'altra".

Tags:
crollo forza italia
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.