A- A+
Politica


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


"Fitto ha una settimana, due al massimo, per decidere se stare dentro o fuori" da Forza Italia. E' l'ultimatum lanciato da Silvio Berlusconi durante la riunione dei gruppi. In realtà, raccontano che la linea anti-Fitto inizialmente proposta da Berlusconi fosse molto più dura. Poiché per Statuto non è possibile deferire i frondisti, per assenza di probiviri, l'ipotesi avanzata dall'ex Cavaliere sarebbe stata quella di sospenderli per tre mesi, reiterabili attraverso un voto del comitato di presidenza. A far emergere una linea meno dura, almeno per il momento, sarebbe stato l'intervento di Augusto Minzolini che avrebbe sottolineato - viene riferito - la necessità in questo momento di lavorare per l'unità ed evitare decisioni precipitose. Berlusconi avrebbe dunque accettato di affidare all'ex direttore del Tg1 il compito di fare da collettore di eventuali proposte di mediazione in tal senso.

Durissima la risposta di Nicola Ciracì, parlamentare di Forza Italia fedelissimo di Raffaele Fitto, a Silvio Berlusconi. Intervistato da Affaritaliani.it, Ciracì afferma: "Chiunque si sarebbe aspettato che Berlusconi cacciasse i responsabili della disfatta del Nazareno, invece di minacciare chi ha avuto ragione su tutta la linea. Nessuno può cacciare nessuno perché Forza Italia è di tutti. Il problema è che neanche oggi è uscita fuori una linea politica chiara di opposizione a Renzi e al Nazareno. Si continua a stare con un piede in due scarpe e si continua con la rincorsa da un Matteo all'altro e non mi sembra che con le minacce si risolva il probema. Qualcuno dovrebbe avere il coraggio di dire che Fitto ha avuto ragione su tutta la linea. Lo dice il Paese, lo dicono gli avversari e non lo ammettono solo coloro che oggi temono di perdere qualche poltrona a causa dei loro errori".

FITTO A BERLUSCONI: CACCIARCI PERCHE' AVEVAMO RAGIONE? "La domanda nasce spontanea, dopo l'ipotesi di una nostra 'cacciata'. Perche'? Perche' facciamo opposizione? Perche' abbiamo avuto ragione sulle riforme, e, purtroppo, su tutto il resto? Perche' mentre era in corso il gruppo del Senato sono corso a Palazzo Grazioli per invitare Berlusconi a non dare l'ok alla legge elettorale prima del voto per il Quirinale? Perche' troviamo surreale il passaggio in due giorni da 'forza Renzi' a 'forza Salvini'? Dunque, 'processo popolare'? Caro Presidente, meglio esserti antipatico e non abile nello sport dell'ossequio a corte, ma utile e sincero. Te lo dico con amarezza: stai ancora una volta sbagliando tutto". Lo afferma in una nota Raffaele Fitto, europarlamentare di Forza Italia. "E chiarisco tre cose. Primo: purtroppo non ci hai mai dato retta, ne' sul partito ne' sulla linea politica. Secondo: tutti gli organi del partito sono oggi privi di legittimazione e si trovano in una condizione extrastatutaria. Terzo: prendo atto che ancora non si sa come Forza Italia votera' su legge elettorale e riforme - aggiunge -. Io, con tanti amici, per aiutare Forza Italia, andro'' avanti con l'iniziativa dei Ricostruttori, a partire dalla manifestazione nazionale del 21 febbraio. Offriremo energie e idee all'Italia e al centrodestra. E un contributo per una strategia chiara e credibile. Ps: Anziche' giocare con pseudosondaggi su di me, occupiamoci piuttosto dei risultati elettorali di Fi, prima che sia troppo tardi... E occupiamoci dei nostri elettori delusi e astenuti: piu' di 9 milioni. Espelliamo anche loro? Li deferiamo ai probi viri?".

Tags:
berlusconifittoforza italia

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes partnership con Phi Beach

Mercedes partnership con Phi Beach


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.