A- A+
Politica
bersaniAi

Pier Luigi Bersani e' favorevole a eliminare l'Imu "per quelli che stanno pagando adesso fino a 400-500 euro". Il segretario del Pd lo ha detto a Porta a Porta. "In tutti i paesi del mondo c'e' una tassazione sugli immobili che ha una sua logica", ha ricordato Bersani. "Quando venne fuori l'Imu sostenemmo la tesi che bisognava alleggerirla per le fasce piu' deboli, eliminarla per quelli che stanno pagando adesso fino a 400-500 euro . Proponemmo di avere un'imposta personale sui grandi patrimoni immobiliari", ha spiegato. "Sono flessibile ma indicammo 1 milione e mezzo catastale che significa a mercato 3 milioni e mi pare che sia una cosa francamente accettabile, con un elemento di progressivita'", ha aggiunto.

BERSANI, GOVERNA COMUNQUE CHI PRENDE PIU' VOTI  - Pier Luigi Bersani ha chiarito che anche nella "denegata ipotesi" che il Pd non avesse la maggioranza in Senato governera' chi prende piu' voti. "Non mi piace l'idea che comincia a correre di nuovo che il business per l'Italia sarebbe azzoppare la vittoria di qualcuno per essere determinante, secondo lo schema logico che deve governare chi ha preso meno voti. I voti ci vogliono", ha detto il segretario del Pd a Porta a porta. Poi "c'e' un Presidente della Repubblica che guidera' il traffico. Io parto dal fatto che c'e' l'Italia che ha grandi problemi, ho dimostrato senso di responsabilita'". Dunque non e' detto che in caso di vittoria azzoppata si torni a votare come il leader Pd diceva qualche mese fa. In questi mesi, ha ammesso, lo scenario e' cambiato. "C'era un certo Monti che voleva Monti a prescindere e che il meglio fossero 7 piccoli nani che andavano a cercare Monti. Adesso siamo in una situazione nuova, abbiamo un Monti-bis nel senso che abbiamo un Monti fatto in un altro modo...".

BERSANI: ELETTORI DECIDERANNO PESI MA DISPONIBILE A CONFRONTO - Saranno gli italiani a decidere i 'pesi' delle varie forze politiche ma Pier luigi Bersani ha confermato l'apertura al dialogo con le 'forze antipopuliste'. "Pesi, misure, chi fa e che cosa lasciamo parlare gli elettori... Gli elettori devono sapere che tutti i voti che arriveranno saranno gestiti con determinazione, con una direzione di marcia ma sempre nella disponibilita' a un confronto a chi ritiene di dover sconfiggere posizioni alternative alle mie, alla destra e al populismo", ha detto il segretario del Pd a Porta a porta. "Quelli che stanno al di qua di queste posizioni sono forze con cui intendo discutere", ha insistito.

UE: BERSANI, RISPETTEREMO GLI IMPEGNI DI BILANCIO - Se il Pd andra' al governo manterra' gli impegni con l'Ue. Lo ha assicurato Pier Luigi Bersani a Porta a porta. "Non si dica che i progressisti vogliono venire meno agli impegni", ha detto il segretario del Pd. "So benissimo che purtroppo i governi che abbiamo avuto alle spalle hanno dovuto contattare impegni di bilancio strettissimi perche' eravamo in assenza di credibilita'. Noi dobbiamo rispettarli", ha detto.

MONTI: CERTO SINDACALISMO DANNEGGIA LAVORATORI - Mario Monti torna a sottolineare di Piero Ichino l'essere "persona che per portare le sue idee, con coerenza, dalla sua mente alla realizzazione politica, o nel tentativo di farlo, ha corso molti rischi" e rileva che "il suo lavoro e' stato su uno dei punti piu' cruciali della politica e della politica economica, cioe' come trasformare l'interesse sentito per i lavoratori nel loro effettivo interesse". Qui il presidente del Consiglio dimissionario torna a dire che "a volte le istanze etiche genuinamente sentite da certe organizzazioni politico-sociali finoscono per non fare l'interesse delle persone o delle categorie che vogliono tutelare ma il loro danno".

LA REPLICA DI BERSANI - Pier Luigi Bersani bacchetta Mario Monti per avere detto che 'certo sindacalismo fa danni'. "E' un giudizio un po' dall'alto. Andare a dire ai sindacati qual e' l'interesse dei lavoratori.. io faccio un po' fatica", ha etto il leader Pd, "a me non risulta che i sindacati siano un intralcio".

Tags:
bersanipdimutassepaga

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.