A- A+
Politica

"Le motivazioni della rinuncia al Pontificato sono chiare: Benedetto XVI si sente mancare le forze. Davanti all'impegno anche di grandi viaggi ha ritenuto di compiere un atto di responsabilita' per il bene della Chiesa". Lo ha detto il segretario di Stato, cardinale Tarcisio Bertone, in un'intervista al Tg1. Secondo il porporato "la chiave e' nell'intervista a Peter Seewald", quando rispondendo alle domande del giornalista tedesco disse che e' doveroso ritirarsi se non si hanno le forze

"Il Papa - ha detto ancora il porporato - e' stato molto vicino all'Italia, dove vive da 30 anni. E con il presidente Napolitano e' legato da un rapporto di amicizia, condivisione e volonta' di collaborazione". Per Bertone, infine, l'incontro che il Pontefice avra' giovedi' mattina con i cardinali prima di lasciare definitivamente il Palazzo Apostolico, rappresenta "un atto di collegialita'". "Benedetto XVI - ha assicurato - stima molto i cardinali. Ne ha creati 90, dei quali 67 sono tra gli elettori che stanno per eleggere il suo successore. Ha voluto dare a loro la possibilita' di salutarlo personalmente, un po' come i discepoli hanno salutato Paolo a Mileto".

Tags:
bertone papa
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.