A- A+
Politica


 

diamanti modificato 1

Bologna insorge contro la candidatura di Franco Carraro. L'ex presidente della Figc, al quarto posto nella lista per il Senato del Pdl in Emilia Romagna, è sotto attacco da parte soprattutto dei tifosi della squadra rossoblù che lo accusano di essere il responsabile della retrocessione in B del Bologna nel 2005. Si fa portavoce della rabbia dei tifosi l'ex presidente della squadra Giuseppe Gazzoni  Frascara che non usa giri di parole: “Vorrei sapere a chi è venuto in mente di candidarlo a Bologna. E lui cosa crede, che i bolognesi abbiamo dimenticato quello che è successo? Non lo voto neanche morto, e voglio vedere in quanti in città lo voteranno".

Anche i leghisti cittadini non ci stanno, tanto che il consigliere comunale Manes Bernardini sfida Carraro a presentarsi in curva. Per Bernardini la candidatura di Carraro "è pugno nello stomaco. Tifosi e bolognesi hanno subìto le ingiustizie di un potere gestionale del calcio che aveva nomi e cognomi ben precisi. Com’è andata a finire tutti lo sanno: il Bologna in serie B con un danno d’immagine per la società, la proprietà e la città incalcolabili. Una ferita che mai si rimarginerà, perché nata da logiche non sportive e non legate al merito e al responso del campo. Tanto basta a confermare i giudizi critici già espressi nei confronti di Carraro. Per questo, da cittadino, continuerò a sostenere che chi ha a cuore la città di Bologna in tutte le sue sfaccettature, comprese quelle calcistiche legate alla società calcio BFC, non può che vedere la candidatura di Carraro – per giunta nel collegio di Bologna – quantomeno inopportuna sotto il profilo politico. Da privato cittadino e da tifoso dico invece che si tratta di ‘un pugno nello stomaco’. Ma una soluzione c’è, visto che anch’io sono candidato al Senato: mandare in serie B Carraro, votando la Lega Nord”.

Intanto anche su Twitter è stato creato l'hashtag  #carraro che raccoglie tutta  l’insofferenza, per usare un eufemismo,  contro il candidato 73enne.  Jacopo Mannini scrive: “La candidatura di Carraro nelle liste del Pdl in Emilia Romagna è uno schiaffo a tutti i tifosi del Bologna. Il 2005 non si dimentica". Marco Romano la butta sul ridere: "Carraro candidato? Quasi quasi era meglio Moggi". Anche Luca Fontana ironizza: "La candidatura di Carraro è la giusta sostituzione di quella di Moggi". Insomma la Bologna calcistica non ci sta, ma l'ex sindaco di Roma respinge le accuse e si dice disponibile a confrontarsi coi tifosi: "Sono sereno e ricordo alcuni fatti: la giustizia sportiva, la Corte dei conti e la commissione etica del Cio hanno sancito che mi sono comportato in modo corretto. Anzi faccio un appello: se i tifosi del Bologna desiderano incontrarmi spiegherò loro di persona come sono andate le cose”. Vedremo se l’appello verrà raccolto. Certo,  i presupposti non sono dei migliori.

Daniele Riosa (su Twitter @DanieleRiosa)

Tags:
carrarobolognatwitter

i più visti

casa, immobiliare
motori
Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite

Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.