A- A+
Politica


 

diamanti modificato 1

Bologna insorge contro la candidatura di Franco Carraro. L'ex presidente della Figc, al quarto posto nella lista per il Senato del Pdl in Emilia Romagna, è sotto attacco da parte soprattutto dei tifosi della squadra rossoblù che lo accusano di essere il responsabile della retrocessione in B del Bologna nel 2005. Si fa portavoce della rabbia dei tifosi l'ex presidente della squadra Giuseppe Gazzoni  Frascara che non usa giri di parole: “Vorrei sapere a chi è venuto in mente di candidarlo a Bologna. E lui cosa crede, che i bolognesi abbiamo dimenticato quello che è successo? Non lo voto neanche morto, e voglio vedere in quanti in città lo voteranno".

Anche i leghisti cittadini non ci stanno, tanto che il consigliere comunale Manes Bernardini sfida Carraro a presentarsi in curva. Per Bernardini la candidatura di Carraro "è pugno nello stomaco. Tifosi e bolognesi hanno subìto le ingiustizie di un potere gestionale del calcio che aveva nomi e cognomi ben precisi. Com’è andata a finire tutti lo sanno: il Bologna in serie B con un danno d’immagine per la società, la proprietà e la città incalcolabili. Una ferita che mai si rimarginerà, perché nata da logiche non sportive e non legate al merito e al responso del campo. Tanto basta a confermare i giudizi critici già espressi nei confronti di Carraro. Per questo, da cittadino, continuerò a sostenere che chi ha a cuore la città di Bologna in tutte le sue sfaccettature, comprese quelle calcistiche legate alla società calcio BFC, non può che vedere la candidatura di Carraro – per giunta nel collegio di Bologna – quantomeno inopportuna sotto il profilo politico. Da privato cittadino e da tifoso dico invece che si tratta di ‘un pugno nello stomaco’. Ma una soluzione c’è, visto che anch’io sono candidato al Senato: mandare in serie B Carraro, votando la Lega Nord”.

Intanto anche su Twitter è stato creato l'hashtag  #carraro che raccoglie tutta  l’insofferenza, per usare un eufemismo,  contro il candidato 73enne.  Jacopo Mannini scrive: “La candidatura di Carraro nelle liste del Pdl in Emilia Romagna è uno schiaffo a tutti i tifosi del Bologna. Il 2005 non si dimentica". Marco Romano la butta sul ridere: "Carraro candidato? Quasi quasi era meglio Moggi". Anche Luca Fontana ironizza: "La candidatura di Carraro è la giusta sostituzione di quella di Moggi". Insomma la Bologna calcistica non ci sta, ma l'ex sindaco di Roma respinge le accuse e si dice disponibile a confrontarsi coi tifosi: "Sono sereno e ricordo alcuni fatti: la giustizia sportiva, la Corte dei conti e la commissione etica del Cio hanno sancito che mi sono comportato in modo corretto. Anzi faccio un appello: se i tifosi del Bologna desiderano incontrarmi spiegherò loro di persona come sono andate le cose”. Vedremo se l’appello verrà raccolto. Certo,  i presupposti non sono dei migliori.

Daniele Riosa (su Twitter @DanieleRiosa)

Tags:
carrarobolognatwitter



motori
BMW Italia inaugura il 2023 che sarà ricco di iniziative e anniversari

BMW Italia inaugura il 2023 che sarà ricco di iniziative e anniversari

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.