A- A+
Politica
La Lega: rivolta fiscale entro fine anno. Ma se vinciamo in Toscana parte subito


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


"Se vinco le elezioni regionali in Toscana e Renzi, contro ogni regola e logica democratica, non si dimette, un minuto dopo parte la rivolta fiscale della Regioni guidate dalla Lega. Un numero sufficiente, con Lombardia e Veneto, per bloccare tutto". Lo annuncia ad Affaritaliani.it Claudio Borghi Aquilini, responsabile economico del Carroccio e candidato del movimento di Matteo Salvini alla presidenza della Toscana. "Quello della rivolta fiscale è un nostro progetto, ci vuole tempo per organizzarlo bene, ma lo metteremo certamente in atto comunque entro la fine dell'anno", precisa Borghi. Che poi spiega: "Se vinciamo le elezioni nelle Regioni dove il Pd è favorito, Toscana in testa, e il premier non si dimette, parte subito, immediatamente dopo il voto. Se invece la Lega conserverà il Veneto con Luca Zaia, come penso sia scontato, ma non avrà altre Regioni, oltre ovviamente alla Lombardia, si farà nei tempi che ho detto e quando la situazione diventerò insostenibile. Non nei prossimi due mesi ma certamente prima della fine del 2015". Il responsabile economico della Lega poi spiega nel dettaglio cosa prevede la rivolta fiscale leghista: "Per un Governatore è semplice, basterà emettere un ordinanza che dice che le tasse non si versano più alla tesoreria generale dello Stato ma su un conto della Regione. In questo modo il cittadino non rischia nulla, poi è ovvio che lo Stato farà ricorso alla Corte Costituzionale per dire che non è possibile ciò che fanno quelle Regioni, ma con i tempi che si allungano intanto salta tutto".

Tags:
borghi lega rivolta fiscale
in evidenza
Malocclusione dentale e abitudini Cos’è, come trattarla e conseguenze

Trattamento ortodontico

Malocclusione dentale e abitudini
Cos’è, come trattarla e conseguenze


in vetrina
BioNike presenta la nuova linea antietà Cosmeceutical

BioNike presenta la nuova linea antietà Cosmeceutical


motori
Dacia Spring si aggiudica il titolo di auto più Verde del Green NCAP 2022

Dacia Spring si aggiudica il titolo di auto più Verde del Green NCAP 2022

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.