A- A+
Politica

"Dal Senato avrei potuto avere un prestito a tasso zero di circa 5mila euro, ma ho preferito chiedere i soldi a una banca e pagare gli interessi come un cittadino qualunque". Il senatore sardo del Movimento 5 Stelle Roberto Cotti affida al suo profilo FB le sue precisazioni dopo una dichiarazione ("A Roma con 5mila euro al mese non ci campo"), ritenuta "puramente inventata" attribuitagli da un quotidiano dopo una sua intervista a Radio Due sulle difficolta' economiche incontrate per pagare le spese nelle prime settimane di legislatura in assenza dell'indennita' parlamentare che ricevera' a fine aprile.

"Fino ad allora", spiega Cotti, dopo le polemiche che l'hanno investito anche sul social network, "andro' avanti con prestiti, dato che non ho altri introiti (tra l'altro devo anche pagare circa 900 euro al mese a Equitalia). "Appena ricevero' indennita' e rimborsi potro' restituire il prestito e non avro' piu' alcun problema". "Indennita' e rimborsi dei parlamentari", precisa il senatore eletto in Sardegna, "sono piu' che abbondanti e per questo io, oltre a dimezzarmi l'indennita', tratterro' solo i rimborsi effettivamente spesi e rendicontati, cosa che non mi risulta che alcun parlamentare fuori dal movimento 5 Stelle intenda fare. Approfitto per informare i miei amici che mi hanno prestato qualcosa che tra pochi giorni, appena ricevuto il prestito, potro' cominciare a rendere i soldi a loro".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cotti m5s
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.