A- A+
Politica
Deputati che leggono il giornale, altri che giocano con i tablet. Alcuni parlano al cellulare, altri tra di loro, scherzando. E' una scena desolante quella che offre la Camera dei deputati nel giorno in cui si discute il dl Fare, il pacchetto di provvedimenti che dovrebbe rilanciare l'Italia, facendola uscire dalla crisi in cui è immersa fino al collo. Eppure per gli onorevoli è già tempo di vacanze. In Aula sono davvero pochissimi i presenti e nessuno sembra interessato alla discussione.

Il caso è ancora più eclatante perché avviene proprio nel giorno in cui Letta, nel tweet dedicato a Bergoglio, riecheggia l'attenzione al futuro dei giovani, al centro dell'azione del suo governo per il dossier lavoro. "A #PapaFrancesco che parte - scrive allora Enrico Letta sul social network - 'ascolteremo mai come questa volta il grido di speranza da Rio #Gmg, faremo di tutto - assicura - per dar risposte ai giovani'".

Peccato che la scorsa settimana il Parlamento sia stato impegnato in questioni non proprio legate all'economia e neppure alla crisi. L'Aula del Senato ha rivotato la fiducia ad uno dei ministri del governo Letta, il vicepremier Angelino Alfano, reo, secondo alcuni, di aver autorizzato l'estradizione della moglie di un dissidente kazako. A inizio settimana invece ha tenuto banco il caso Calderoli, che ha dato dell'orango al ministro dell'Integrazione kyenge. Apriti cielo: richieste di dimissioni, interventi in Aula, interviste alle televisioni, paginoni sui giornali. Il risultato? Calderoli è ancora al suo posto, Alfano non si è dimesso e l?italia ha perso una settimana preziosa prima delle vacanze estive.

Tags:
montetoriodl fareassenti

i più visti

casa, immobiliare
motori
Lancia firma il suo primo monopattino elettrico

Lancia firma il suo primo monopattino elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.