A- A+
Politica
Tracollo della fiducia in Renzi. Meno quattro punti in 7 giorni


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Crollo della fiducia nel presidente del Consiglio. In una settimana - secondo i dati dell'ultimo sondaggio dell'Istituto Piepoli diffusi in esclusiva da Affaritaliani.it - il consenso in Matteo Renzi è sceso dal 56 al 52%. Meno quattro punti in sette giorni. Stabili gli altri leader: Matteo Salvini al 22%, Silvio Berlusconi al 15% e Beppe Grillo al 10%.

Tra i partiti il Pd è in calo dello 0,5% dal 40,5 al 40%. Ma due settimane fa era al 41%. Quindi la flessione è di un punto percentuale in quindici giorni. Stabili gli altri partiti: Sel 3,5%, altri di Centrosinistra 1%, Forza Italia 15%, Ncd e Fratelli d'Italia 3%, Lega Nord 8%, Movimento 5 Stelle 20,5%. Gli altri partiti salgono dal 5 al 5,5%.

Il sondaggio è stato realizzato lunedì 3 novembre con metodologia CATI, 500 casi.

Tags:
renzipiepolifiduciapd
in evidenza
Silvio chiede che Mattarella lasci? Risentita reazione del Presidente

Ironia del Web

Silvio chiede che Mattarella lasci?
Risentita reazione del Presidente


in vetrina
Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"

Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"


casa, immobiliare
motori
Walter Röhrl al revival dell’Olympia Rally '72

Walter Röhrl al revival dell’Olympia Rally '72


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.